19 Aprile 2021 - 21:22

Coronavirus: padre e figlio muoiono a distanza di 10 giorni l’uno dall’altro. La notizia dal sindaco Enzo Cacioli

Sono morti a pochi giorni l’uno dall’altro padre e figlio di Terranuova Bracciolini. Positivi al Covid si sono spenti in ospedale, a Siena il 21 marzo il figlio di 57 anni e dieci giorni più tardi il babbo. A quanto si è appreso avevano patologie pregresse che il virus ha contribuito ad aggravare. Una tragedia che ha colpito l’intera comunità valdarnese.
Il dramma della famiglia è stato ricordato dal sindaco di Castelfranco Piandiscò Enzo Cacioli durante il report sull’andamento dell’epidemia nel suo territorio. Le due salme infatti sono state tumulate nel cimitero del borgo arnolfiano dove si sono svolti anche i riti funebri in forma ridotta per i limiti imposti dalla pandemia.
“Ieri – ha ricordato il primo cittadino – abbiamo accompagnato al cimitero un altro defunto che risiedeva nel nostro comune e a Reggello, a pochi chilometri da noi, è spirata un’altra persona. Quindi la situazione è grave e vorrei che ognuno lo percepisse con la massima attenzione perché tutto dipende dai nostri comportamenti familiari, personali e sociali. Al momento sono 71 le persone in isolamento domiciliare – ha proseguito – e almeno 2 sono ricoverate in terapia intensiva al San Donato di Arezzo, ma diversi contagiati si trovano all’ospedale di Grosseto”.

Il sindaco Enzo Cacioli parla della situazione Covid