6 Maggio 2021 - 15:30

Rocambolesco 3-3 tra Montevarchi e Trestina. Gli aquilotti vincevano 3-1 fino a tre minuti dal termine

Incredibile epilogo al Brilli Peri di Montevarchi, con gli aquilotti in vantaggio per 3-1 fino all’87° raggiunti sul 3-3 in due minuti. Un risultato amaro per i padroni di casa, al termine di una partita avvincente contro un avversario, il Trestina, di assoluto livello. La sconfitta del Trastevere in casa con il San Donato porta i rossoblù a -5 dalla capolista, in vista dello scontro diretto di domenica prossima. Ma è stata una occasione persa, per come si era messa la partita.
Dopo una prima fase di studio, all’11° il Montevarchi passa in vantaggio. Rimessa laterale lunga dalla destra e di testa Jallow, con le maglie allargate della difesa umbra, mette la palla in rete alla destra del portiere Mazzoni. La reazione del Trestina è pressochè inesistente e l’Aquila controlla senza problemi, creando anche qualche pericolo con velocissime azioni di rimessa. Ma a metà tempo un contrasto tra Achy ed Essoussi in area viene sanzionato dal direttore di gara con un penalty. Una ghiotta occasione per pareggiare che però l’ex rossoblù, dal dischetto, spreca, colpendo il palo alla destra di Giusti. Pericolo scampato. Nel calcio chi sbaglia paga e al 35° il Montevarchi raddoppia con uno splendido goal di Luca Lischi che dalla diagonale destra lascia partire una saetta che si insacca all’incrocio dei pali. 2-0 e rossoblù sul doppio vantaggio. Al 38° Cela dalla sinistra, appena entrato in area, conclude a rete. Para estremo umbro in angolo. Sul susseguente corner mischia davanti alla porta di Mazzoni, ma senza esito. Il tempo si chiude con il doppio vantaggio.
Nella ripresa gli umbri entrano in campo con un piglio diverso, ma il Montevarchi in contropiede è micidiale. Al 5° fugge Jallow verso la porta avversaria e serve Frugoli che batte a rete da distanza ravvicinata. Para l’estremo ospite. Una ghiotta occasione per portarsi sul 3-0. Ma poco dopo, all’11°, il Trestina accorcia le distanze su palla inattiva. Su angolo dalla destra Khribech, di testa, mette la palla in fondo al sacco. Gara riaperta. Gli aquilotti non si scompongono, sfiorano il 3-1 su punizione e al 25° chiudono la partita. E’ Simone Biagi, entrato in campo nel corso del secondo tempo dopo un infortunio, a suggellare il suo rientro con un gran goal. Siamo al 25°. Il giocatore di Malotti si libera di un avversario e calcia di destro un fendente che si è insacca alle spalle del portiere. Grande l’esultanza del calciatore e dei compagni di squadra. Una rete importantissima in un momento topico dell’incontro. In contropiede il Montevarchi è devastante. Jallow corre sulla destra e mette al centro. Colpo di testa di Frugoli con la sfera che esce di pochissimo. Negli spazi la formazione di Malotti è letale e corre sulle ali dell’entusiasmo, anche in virtù del risultato di Trastevere. Ma il calcio è davvero materia imponderabile e nel finale succede l’incredibile. Al 42° cross di Caruso, esce non bene Giusti e Essoussi da pochi passi ribatte rete. Un minuto dopo palla filtrante per l’ex di turno che con un tocco vincente segna l’incredibile 3-3. Un epilogo che nessuno si aspettava, anche perchè i valdarnesi sembravano in totale controllo. Merito va dato anche al Trestina, squadra che non si arrende mai e lo ha dimostrato nel finale di gara. Finisce quindi con un pareggio e per i rossoblù è decisamente un bicchiere mezzo vuoto.