6 Maggio 2021 - 15:04

Figline e Incisa Valdarno. Ieri la prima seduta della “Consulta dello Sport”. I temi trattati

Si è riunita ieri sera, in videoconferenza, la prima “Consulta dello Sport” istituita dal Comune di Figline e Incisa Valdarno. Tanti i temi affrontati, insieme al vicesindaco con delega allo Sport, Enrico Buoncompagni e il consigliere delegato alle Politiche per la promozione dello sport Umberto Ciucchi, erano presenti un rappresentante di ogni società e associazione sportiva del territorio.
“Con la prima seduta di questa Consulta – spiega il vicesindaco Boncompagni – abbiamo ‘istituzionalizzato’ un rapporto e un dialogo che, con le associazioni e società sportive del territorio, è sempre stato continuo e costante, specie in questa fase pandemica. È proprio in questo periodo, infatti, che abbiamo avuto modo di rafforzare la già fattiva collaborazione che, nelle scorse settimane, ha portato a concordare con la nostra Amministrazione comunale la scelta di fermare le attività under 14, per cercare di ridurre al minimo le occasioni di contagio per quella fascia d’età e mantenere in via prioritaria, invece, aperte le scuole”.
Inoltre, è stato deciso di sospendere le tariffe di utilizzo degli impianti sportivi comunali per il periodo gennaio-giugno 2021 “per supportare lo sport locale e ridurre al minimo l’impatto economico” che l’emergenza sanitaria ha avuto sulle realtà del territorio.
“Infine, da metà dicembre – conclude Boncompagni – abbiamo pubblicato un bando dal valore di 21.800 euro, con l’obiettivo di supportare queste realtà nella copertura dei costi di sanificazione e nell’acquisto di prodotti e attrezzature funzionali al rispetto dei protocolli anticovid. Il bando, scaduto a metà marzo in seguito ad una proroga funzionale a garantire la massima partecipazione possibile, ha visto l’adesione di 8 associazioni e società sportive, che proprio in questi giorni stanno ricevendo il contributo comunale”.