6 Maggio 2021 - 15:58

Infiltrazione mafiose, tampon tax e il caso di Denise Pipitone. Interventi di Ciancio Paratore a Terranuova

Nel corso dell’ultimo parlamentino cittadino, la consigliera di Fratelli d’Italia a Terranuova Ciancio Paratore Denise, ha affrontato tre temi posti all’attenzione: le indagini della Procura di Firenze sulla questione delle infiltrazioni mafiose in Valdarno, la cosiddetta “tampon tax” e il caso di Denise Pipitone. Riguardo all’inchiesta sui legami con la Ndrangheta la destra ha chiesto che l’amministrazione mantenga viva l’attenzione sul tema, come già sta facendo, continuando a collaborare e a partecipare agli incontri con le istituzioni competenti, valutando eventualmente azioni da mettere in campo per contrastare il fenomeno e soprattutto a riferire puntualmente in Consiglio lo sviluppo e andamento della situazione in Valdarno.
Riguardo invece la ‘Tampon Tax’, visto che l’Iva sugli assorbenti si attesta al 22%, al pari dei beni non di prima necessità, e visto che il Comune di Firenze è diventato il primo capoluogo che ha abolito l’imposta sugli assorbenti presso le farmacia comunali, Ciancio Denise ha chiesto all’amministrazione di sensibilizzare fortemente questo tema a livello nazionale, sostenendo tutte le battaglie a favore dell’abolizione dell’Iva fino a quando non si arriverà ad una vera e propria manovra di bilancio.
E veniamo al caso di Denise Pipitone, scomparsa misteriosamente il 1 settembre 2004 a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani. La bambina, che all’epoca aveva quasi quattro anni, sparì mentre si trovava nei pressi della casa della nonna materna. “Una storia tremenda – ha detto la consigliera -. In questi giorni i mass media ci stanno facendo ricordare come questo caso sia stato archiviato ingiustamente e senza ancora nessuna verità dopo 17 anni, per cui vorrei porre all’attenzione di tutti questa storia esprimendo sostengo e solidarietà ai genitori della bambina e chiedendo all’amministrazione di porre attenzione e diffondere tramite gli strumenti disponibili la storia di Denise, che ormai è diventata la figlia di tutti gli Italiani, sperando che prima o poi venga riaperto il caso e si arrivi alla verità e giustizia”.
Il gruppo consiliare di centro destra ha poi affrontato altri due argomenti. Il capogruppo ed esponente di Forza Italia, Mario Ghezzi, ha proposto il Wall Painting, il graffitismo e murales, chiedendo all’amministrazione di impegnarsi e individuare all’interno del tessuto urbano della città alcune aree da riqualificare, in modo da agganciare questa corrente artistica, sociale e culturale e soprattutto far si che Terranuova possa diventare un punto di attrazione e di riferimento per questo movimento, attraverso anche l’organizzazione di eventi e manifestazioni. E’ poi stato fornito uno stimolo e proposta un’iniziativa sul tema della violenza di genere. “Tema importante – ha detto Ghezzi – sul quale auspichiamo che l’amministrazione si attivi per dei percorsi di sostegno, promozione e aiuto nei confronti delle donne vittime di violenza”.

Marco Corsi
Direttore Responsabile