6 Maggio 2021 - 15:35

“56 volontari della Misericordia di Cavriglia e San Giovanni non sono stati vaccinati. “Ora basta!!”

E’ una situazione scandalosa quella che coinvolge molti volontari che svolgono servizi sociali per la Misericordia di San Giovanni Valdarno e Cavriglia, non ancora vaccinati. Un paradosso, che ha spinto i vertici dell’associazione a convocare una conferenza stampa per annunciare che “così non si può andare avanti” e per lanciare un appello non solo alla Regione Toscana, ma anche alla Conferenza dei Sindaci. Insomma, le istituzioni si devono muovere perchè è davvero incredibile che 56 volontari su 128 persone in organico alla Misericordia non abbiano ancora ricevuto la prima dose. “La nostra pazienza è al limite – ha detto il governatore Lorenzo Polvani -. Parliamo di giovani e meno giovani che salgono sull’ambulanza insieme agli operatori per portare soccorso alla gente che ha bisogno. Sono stati lasciati indietro. Non si può più continuare così – ha aggiunto -. Qualcuno ci ha proposto di portare le ambulanze in piazza e di cessare il servizio . Non è questo il nostro spirito. Il servizio continueremo a farlo sempre e in qualunque condizione, ma chi comanda ci metta nelle condizioni di farlo in maniera sicura. I nostri volontari non si meritano un trattamento del genere”.

Lorenzo Polvani ai microfoni di Valdarno 24

E adesso sentiamo Patrizio Cancialli, coordinatore zonale Misericordia della provincia di Arezzo.