6 Maggio 2021 - 15:57

Bekaert, Nardella: “È un oltraggio. Si cancella il lavoro dei dipendenti che hanno fatto crescere il profitto. Questo modello è sbagliato”

Sulla conclusione della vertenza Bekaert interviene anche Dario Nardella, sindaco della Città Metropolitana di Firenze, definendo la posizione della multinazionale “un oltraggio”.
“Noi non intendiamo cedere su Bekaert. Questa vertenza è innanzitutto difesa della vita e del lavoro di centinaia di persone che vengono abbandonate a se stesse ed inoltre – sottolinea – rappresenta il volto vero di un modello di non sviluppo, quanto piuttosto di ricchezza dissociata dalla responsabilità sociale. È un grande problema europeo e non poche concentrazioni d’impresa approfittano di un’assenza di sanzione e requisizione che andrebbe invece configurata a livello comunitario”.
“Si prendono in giro e si ridicolizzano le Istituzioni – aggiunge Nardella – per massimizzare un profitto che cancella la vita di chi lo ha fatto crescere. Non intendo farmi oltraggiare, quanto piuttosto mettere in campo con le altre Istituzioni e i lavoratori un progetto di reindustrializzazione dell’azienda e del territorio. Ringrazio i parlamentari fiorentini e toscani che si sono attivati in questa direzione”.