13 Giugno 2021 - 02:33

Dalla prossima settimana anche alcune farmacie del Valdarno saranno sedi vaccinali

Dalla prossima settimana anche le farmacie saranno sedi vaccinali. Nella provincia di Arezzo sono circa 60 quelle che hanno aderito in base all’accordo tra Federfarma e Regione Toscana. Il vaccino sarà il Johnson&Johnson e toccherà alla fascia di età tra 60 e 69 anni. Si potrà prenotare direttamente, telefonicamente o via email.
“Le farmacie sono ormai presidi polifunzionali del servizio sanitario – ha detto stamani Roberto Giotti, presidente provinciale di Federfarma, associazione provinciale titolari di farmacie private – . Non solo distribuiamo tutti i farmaci ma garantiamo i servizi Cup, telemedicina, holter. Dalla settimana prossima anche la vaccinazione anti Covid. Abbiamo già ordinato i flaconi che giungeranno lunedì e successivamente apriremo le prenotazioni”. Il cittadino che ha tra 60 e 79 anni potrà presentarsi direttamente per fissare l’appuntamento, oppure potrà chiederlo per telefono o per e mail. “Le nostre farmacie – ha aggiunto Giotti – sono distribuite capillarmente e possiamo sostenere la campagna vaccinale ovunque ma soprattutto nelle aree più periferiche e distanti quindi dagli hub vaccinali”.
“In questo modo – ha commentato Antonio D’Urso, Direttore generale della Ast Tse – si amplia ulteriormente la capacità complessiva del sistema di garantire i vaccini. Ci sono i nostri hub, i medici di medicina generale, gli odontoiatri e, adesso, anche le farmacie. Contiamo di raggiungere anche meglio la fascia di età sulla quale ci stiamo tutti concentrando e cioè quelli tra 60 e 69 anni, contando anche sul fatto che il J&J prevede una sola dose. Il rapporto con il farmacista è personale e di conoscenza diretta: questo potrà contribuire ad innalzare la percentuale di vaccinati in questa fascia che attualmente oscilla tra il 70 e il 75%”.

L’elenco delle farmacie, anche del Valdarno, in cui sarà possibile fare il vaccino