2 Agosto 2021 - 09:06

Una domenica in rossoblù. Riviviamo con immagini inedite la festa del Brilli Peri per la promozione dell’Aquila

E’ stata una festa e quasi una liberazione dopo un anno e mezzo di Covid, di socialità repressa, di stadi vuoti. Ieri tante persone, dalle 1.500 alle 2.000, si sono riversate nel corso del pomeriggio allo stadio Brilli Peri per festeggiare la promozione in Lega Pro del Montevarchi Calcio, la più importante società cittadina. Una cavalcata che in dieci anni ha portato l’Aquila dalla seconda categoria alla serie C. Indubbi i meriti di una società seria ed affidabile, formata da imprenditori del posto e da uno staff tecnico di livello, a partire da quel Giorgio Rosadini, inviso ad alcuni, ma che quest’anno ha fatto un autentico capolavoro, “pescando” da altre realtà giocatori che poi si sono rivelati fondamentali: Jallow su tutti. C’è poi l’opera di Roberto Malotti, il condottiero di questa squadra. Lui che, lo scorso anno, non era riuscito a portare a compimento la sua opera, all’inizio di questa stagione, ancora segnata dal Covid, ha deciso, per la prima volta, di iniziare un’avventura a settembre. E la scelta ha pagato. La sua squadra ha avuto, nella seconda parte, un ruolino di marcia impressionante. Un carro armato che ha schiacciato ogni avversario, recuperando più di 20 punti ad un Trastevere ormai in caduta libera, agguantando la preda e lasciarsela alle spalle. Una citazione la merita anche lo staff di Malotti. Dal punto di vista fisico questa squadra è andata a mille, non ha mai accusato un calo fisico costante ed è sempre stata sul pezzo. Adesso si apre un’altra storia. Intanto, però, è ancora tempo di festeggiamenti. Meritati. Il campionato non è comunque finito. Mercoledì prossimo ultima atto della stagione, con la gara interna al Brilli Peri con il Tiferno Lerchi. In questa occasione, a fine partita, ci sarà la consegna del trofeo per la vittoria di campionato. La Lega Nazionale Dilettanti, Divisione Interregionale, ha infatti comunicato questa mattina alla società rossoblù che si terrà una cerimonia al termine del match, con la consegna del riconoscimento da parte del coordinatore del Dipartimento Interregionale avvocato Luigi Barbiero, che si congratulerà con il Montevarchi Calcio per il risultato raggiunto. Poi, ci sarà il rompete le righe. Le vacanze meritate per i giocatori, ma non per i dirigenti. Ci sarà infatti da programmare la prossima stagione di serie C.

Gli scatti di Alessandro Merli e Roberto Magri ieri al Brilli Peri