2 Agosto 2021 - 07:53

Il Montevarchi chiude in bellezza un campionato strepitoso strapazzando il Tiferno Lerchi

Il Montevarchi chiude alla grande un campionato strepitoso, strapazzando il Tiferno Lerchi, battuto 4-0 e festeggiando nel migliore dei modi una stagione che ha regalato la promozione in serie C, che mancava da quindici anni. Il match odierno non ha avuto storia. La gara inizia con un bel gesto. L’omaggio dei giocatori del Tiferno Lerchi che si dispongono su due file accogliendo l’ingresso in campo degli avversari, freschi vincitori del campionato. Dopo 4 minuti lancio in profondità per Jallow che viene fermato dal portiere ospite in angolo. Sulla susseguente azione cross e dalla sinistra Zanoli colpisce il palo. Grande partenza degli uomini di Malotti, che dominano. Al 6° Biagi serve Giustarini il cui tiro viene ribattuto da Aluigi. Al 12° ancora i valdarnesi alla battuta con Giustarini.
Ci mette una pezza l’estremo umbro che devia in angolo. Primi quindici minuti a totale appannaggio del Montevarchi, che gioca sulle ali dell’entusiasmo. Un minuto dopo splendida palla di Lischi ancora per Giustarini. Intervento provvidenziale di Aluigi, fin qui il migliore in campo. E’ un tiro al bersaglio. Al 15° Borghesi costringe ancora all’intervento il portiere del Tiferno, che si vede sbucare gli avversari da tutte le parti. Al 22° arriva il meritato vantaggio. Cavallini corre sulla sinistra e mette al centro un “cioccolatino” per Jallow che segna la rete dell’1-0. Al 29° ancora uno scatenato Lischi sulla destra, il cui cross è deviato da Mariucci sul palo. Due minuti dopo il raddoppio. Ancora una palla filtrante di Borghesi per Giustarini che di punta, con una conclusione perfetta, metta la palla all’angolino. 2-0. Al 46° Gistri segna il tris su angolo. Appostato sul secondo palo non ha difficoltà a mettere la palla in rete. 3-0 a fine primo tempo. E ci sta tutto. La ripresa inizia allo stesso modo, con il Montevarchi in attacco. Al 5° percussione di Achy che dal limite dell’area lascia partire un tiro che si spenge al lato.
Piano piano il Tiferno Lerchi cerca di avanzare il baricentro del gioco e, quanto meno, appare un po’ più propositivo. Al 13° prima Alagia e poi Maurri concludono fuori. Poi ci prova Valori con il pallone deviato in angolo. Ma al 16° una perla di Jallow regala all’Aquila il poker. Lancio sulla sinistra per il centravanti rossoblù che si libera di un avversario, si accentra e lascia partire una saetta che si insacca all’incrocio dei pali. Al 27° ancora lo scatenato Jallow sfiora il quinto goal con una percussione dalla sinistra che si conclude con l’intervento del solito Aluigi. Al 36° il Tiferno Lerchi rimane in dieci per la doppia ammonizione di Mariucci. E’ l’epilogo di una gara senza storia. E alla fine altra festa dell’Aquila, con la consegna del trofeo della serie D da parte del vice presidente della Lega Nazionale Dilettanti.