19 Settembre 2021 - 01:09

L’artista montevarchino Carmelo Librizzi ricorda Valentina Bencini con un ritratto

“Il suo sguardo l’ho scolpito dentro di me. Con me era affettuosa e gentilissima. Questo è il mio omaggio a Valentina, donna che ci lascia un grande ricordo. Un angelo è volato in cielo”. E’ il bellissimo ricordo che l’artista montevarchino Carmelo Librizzi ha voluto dedicare a Valentina Bencini, la 49enne trovata morta venerdì mattina nella sua abitazione di San Gusmè, nelle colline di Castelnuovo Berardenga, a due passi da quel Valdarno nel quale aveva vissuto per molti anni. La giovane, giovedì scorso, si era sottoposta a vaccino anti-covid e come sempre avviene in questi casi la Procura di Siena, tramite il Pm Magnini, ha disposto l’autopsia sul corpo della ragazza, che si terrà in giornata al Policlinico Santa Maria alle Scotte. Si dovrà stabilire se ci sia stato un nesso tra la somministrazione del “Moderna” e il malore improvviso che l’ha colpita. Nel frattempo Montevarchi è rimasta sotto choc. Valentina Bencini, infatti, nonostante si fosse trasferita nelle campagne senesi, era legatissima alla sua città d’origine, dove tornava molto spesso anche per incontrare le amiche e, ovviamente, i familiari, distrutti dal dolore. In questi anni aveva conosciuto anche lo scultore Carmelo Librizzi che questa mattina, sulle pagine del quotidiano La Nazione, ha voluto ricordarla.
“Qualche mese fa – ha detto – mi aveva chiesto se potevo farle un ritratto e ho accettato volentieri perché il rapporto era stato immediatamente cordiale e piacevole. Del resto Valentina era una ragazza solare, piena di vita, sempre sorridente e con la quale si riusciva a creare subito una relazione spontanea. Da lì era nata una bella amicizia proseguita a distanza con il sottile filo dell’arte ad unirci. Quando ho saputo della tragedia è stato come se mi fosse caduto addosso un macigno. E’ veramente assurdo veder volare via una persona così meravigliosa”.
Librizzi, che a Montevarchi gestisce anche un parco d’arte, il Bum Bum Ga, ha quindi voluto renderle omaggio dedicandole altri due ritratti che “raccontano – ha concluso – la sua grande bellezza”.
Il suo profilo social è stato inondato di messaggi di affetto e di foto che la ritraggono sorridente e piena di vita. Grande tifosa di calcio, Valentina aveva gioito di recente per la vittoria di campionato del “suo” Montevarchi, fresco promosso in Lega Pro e nei giorni scorsi per il trionfo della Nazionale agli Europei. Uno degli ultimi post, forse davvero l’ultimo, risale al 15 luglio, con un messaggio rivolto ai ragazzi di Mancini. E poi tante foto sorridenti, come quella scattata il 14 giugno, giorno del suon 49° compleanno. Troppo pochi per lasciare questa terra. Ed allora ci ha pensato Carmelo Librizzi a darci un filo di speranza. “Che il Paradiso sia bello,come Valentina…”