19 Settembre 2021 - 00:35

Il Montevarchi si tiene stretto il suo bomber: Sulayman Jallow resta in rossoblù

Era nell’aria ma adesso la notizia è ufficiale: l’Aquila 1902 Montevarchi ha annunciato stamani con legittima soddisfazione di aver raggiunto l’accordo per proseguire il cammino anche in Lega Pro con l’attaccante Sulayman Jallow, capocannoniere della squadra e del girone E nella scorsa Serie D dominata dai rossoblù.
Nato in Gambia nel 1996 e approdato in Italia dopo un viaggio della speranza attraverso il deserto libico sbarcando poi a Lampedusa, il centravanti che da bambino sognava di emulare Cristiano Ronaldo, è stato l’autentica rivelazione del campionato passato. A Montevarchi, grazie all’intuizione del direttore tecnico Rosadini, ai consigli di mister Malotti e alla fiducia della dirigenza e dei compagni, “Sole” ha potuto esprimere al meglio le sue potenzialità di goleador andando a segno ben 21 volte in 33 partite, senza contare i numerosi assist forniti ai colleghi di reparto.
In Serie C Jallow aveva già militato a Viterbo, Gubbio e Cuneo e prima della chiamata del sodalizio valdarnese era stato in forza al Milano City. La sua conferma, oltre a rendere sempre più interessante il reparto offensivo montevarchino, anche in virtù degli innesti di Gambale, Barranca e dell’ex perugino Lunghi, sarà certamente salutata con soddisfazione dalla tifoseria aquilotta. A proposito di Alberto Lunghi, è giunta l’ufficialità del prestito dal Perugia anche con un comunicato del Montevarchi nel quale si dà il benvenuto alla punta classe 2003, di Santa Maria degli Angeli, che ha già esordito e segnato con la prima squadra del Grifo nella C 2020 – 2021.