venerdì, Ottobre 22, 2021

Impresa da sogno dell’Aquila Montevarchi: 3 a 1 alla “corazzata” Entella. Il racconto del match giocato a Pontedera

Come 37 anni fa, quando da calciatore segnò una rete ai liguri, allora battuti 2 a 0, il tecnico del Montevarchi Roberto Malotti si conferma “bestia nera” dell’Entella, piegata di nuovo, stavolta per 3 a 1, dai ragazzi terribili allenati dal nocchiero fiorentino. E’ stata una prima “casalinga” da sogno, dunque, per l’Aquila, reduce dal k.o. di Reggio Emilia e capace di rialzare subito la testa allo Stadio “Ettore Mannucci” di Pontedera, impianto che ospiterà i valdarnesi almeno fino a novembre, per la ristrutturazione del “Gastone Brilli Peri”.
Perfetti per 75 minuti, i rossoblù (per l’occasione in maglia color arancio), stringono i denti nel finale dopo essere rimasti in dieci per l’espulsione di Martinelli al 78′.
Raccontiamola con ordine l’impresa non certo scontata alla vigilia, perché gli avversari figurano nel lotto dei favoriti d’obbligo per tornare nella Serie B lasciata la scorsa primavera.
Orfani dell’infortunato Biagi e del neoacquisto Dutu (impegnato con la Nazionale Under 20 della Romania), i montevarchini, sostenuti da oltre 400 supporter giunti fino in Valdera, scendono in campo con l’abituale 3-4-1-2 rilanciando Achy dal primo minuto al fianco di Tozzuolo e Martinelli. Lischi e Bassano agiscono sulle corsie di centrocampo. In attacco recupera il bomber Jallow.
Nella Virtus Entella, in avvio, va in panchina l’atteso Matias Silvestre, una vita per lui in Serie A anche con Sampdoria, Inter e Milan. Senza timori reverenziali, gli aquilotti puntano subito sulla velocità e al 3′ passano proprio con Sulayman Jallow che mette nel sacco da pochi metri un assist di Gambale lanciato da Barranca.
Provano a reagire gli ospiti ma non impensieriscono troppo Rinaldi se non con qualche traversone, come al 19′ con Cicconi. In ripartenza, però, il Montevarchi punge ancora con Jallow, al 28′, che costringe in angolo Paroni. Tentativo ligure al 33′ quando Magrassi si presenta davanti al portiere ma l’ex Parma, sempre attento, sventa l’insidia in uscita. Il primo tempo da leoni di Amatucci e soci si completa al 37′ con un sinistro di Barranca che per poco non fa centro e, soprattutto, con la splendida trama del 2 a 0. Di Diego Gambale il raddoppio (primo gol tra i professionisti per l’ex Montespaccato), sugli sviluppi di una progressione manco a dirlo di Jallow imbeccato in area da Lischi. Solo Morosini prima del riposo tenta la botta in diagonale ma non trova il bersaglio.
Ripresa con l’Entella che cambia qualche pedina e aumenta la pressione. Al 3′ Magrassi può riaprire il match ma manda incredibilmente alle stelle un pallone d’oro. Due minuti e Paolucci chiama Rinaldi alla deviazione in corner. Eppure il merito della banda di Malotti è di non chiudersi e di rilanciare con veemenza. Così, all’8′, Barranca sfiora il tris per questione di centimetri. Quindi al 13′ Martinelli va vicino al sigillo personale su punizione dal limite. Ma il terzo graffio dell’Aquila è nell’aria e lo firma al Alessandro Tozzuolo, astuto e rapido nell’approfittare di un pallone innocuo perso in modo banale dal portiere Paroni e anche per il difensore di scuola Perugia arriva la prima gioia tra i professionisti.
Sembra fatta ma la Lega Pro non ammette cali di tensione e al 78′ su uno spiovente già preda del portiere Rinaldi, l’arbitro ravvede un fallo ruvido di Martinelli su Pellizzer e indica il dischetto del rigore, sventolando il rosso sotto il naso del terzino italo – scozzese. Dagli undici metri trasforma il penalty Schenetti. Pur in inferiorità numerica, tuttavia, il team valdarnese tiene botta e si regala una domenica da incorniciare, conquistando uno scalpo eccellente e i primi tre punti del torneo 2021 – 2022. Tra sette giorni trasferta a Fermo, con inizio della partita alle 14.30.
AQUILA MONTEVARCHI – VIRTUS ENTELLA 3 – 1
AQUILA MONTEVARCHI (3-4-1-2) Rinaldi, Achy, Tozzuolo, Martinelli, Lischi, Amatucci (88’Mionic), Mercati, Bassano, Barranca, Gambale (80′ Casiello), Jallow (83′ Lunghi). Allenatore: Malotti.
VIRTUS ENTELLA (4-3-3): Paroni, Di Cosmo, Coppolaro, Pellizzer, Barlocco, Dessena (78’Karic), Paolucci (64′ Meazzi), Cicconi (46′ Rada), Schenetti, Morosini (46′ Merkaj), Magrassi (64′ Capello). Allenatore: Volpe.
ARBITRO: Catanoso di Reggio Calabria. Assistenti: Martinelli di Seregno e Bianchini di Perugia. Quarto uomo: Diop di Treviglio.
RETI: 3′ Jallow; 39′ Gambale, 70’Tozzuolo; 79′ Schenetti (r).
Note: Spettatori 400 circa. Angoli 5 a 3 per gli ospiti. Ammoniti: Bassano, Tozzuolo, Di Cosmo, Martorelli. Espulso al 78′ Martinelli.
Recupero 1′ e 5′.