19 Settembre 2021 - 01:27

Fasi finali del restauro della pala d’altare della chiesetta di Rendola

Quasi al termine il restauro conservativo della pala d’altare della chiesetta di Rendola. Dopo l’appello lanciato da Romeo Romei, ex sindacalista della Cgil, l’arcivescovo Riccardo Fontana aveva assicurato il suo interessamento e nel marzo scorso la Diocesi di Arezzo – Cortona – Sansepolcro aveva siglato un’intesa con il Comune di Montevarchi e l’Associazione di Via dei Musei per riportare all’antico splendore l’opera. Si tratta dell’”Allegoria dell’Immacolata Concezione con la Sibilla Persica e la Sibilla Libica”, realizzata ai primi del 1600 dal pittore montevarchino Michelangelo Vestrucci su commissione della Compagnia annessa alla chiesa di San Donato. Nel 1805 la tela fu inserita in una nuova mostra d’altare fatta realizzare dai confratelli, ma nel dicembre scorso fu notata da Romei in pessime condizioni di conservazione.


Da lì la sollecitazione a intervenire recepita dal pastore della chiesa aretina e il successivo accordo con l’affidamento del dipinto a “Via Dei Musei” che si è occupata del restauro e adesso promuove una raccolta fondi per finanziare l’intervento.

L’intervento, questa mattina in Palazzo del Podestà, del sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini, di Angela Notaro e Vania Cherici dell’associazione Via dei Musei