19 Settembre 2021 - 00:23

Castelfranco. Inaugurata alla presenza di Giani la “nuova” scuola primaria San Filippo Neri

E’ intervenuto anche il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani questa mattina all’inaugurazione dei nuovi locali della Scuola primaria S. Filippo Neri di via Aretina a Castelfranco di Sopra. Il taglio del nastro al suono della prima campanella. Ad accogliere i piccoli studenti, oltre al governatore, c’erano anche il sindaco Enzo Cacioli e la dirigente scolastica, insieme all’amministrazione e ai responsabili tecnici del progetto, che ha riguardato lavori di efficientamento energetico e sismico.
“E’ una gioia poter salutare l’inizio del nuovo anno scolastico per gli studenti del nostro territorio inaugurando i nuovi locali della scuola primaria, un lavoro molto atteso che ha riguardato il miglioramento statico e sismico e l’efficientamento energetico dell’intero edificio – ha commentato il Sindaco Cacioli – . A nome della giunta desidero ringraziare particolarmente le maestranze dell’impresa “Costruzioni Generali Maisto srl” e gli uffici comunali che hanno seguito i lavori dal novembre dello scorso anno, i progettisti, la direzione dei lavori e la Regione Toscana nella persona del Presidente Giani che oggi ci onora della sua presenza.”
Il costo totale del progetto è stato di 820.148,88 euro. 305.896,88 euro sono arrivati dalla Regione Toscana, 95.372,04 euro è stato il contributo GSE e 418.879,96 euro sono stati attinti dal bilancio comunale. Valerio Marangolo della direzione ambiente ed energia della Regione, presente questa mattina all’inaugurazione, ha sottolineato l’importanza del forte segnale di sinergia e collaborazione con l’Ente locale, che ha restituito un lavoro ottimale in termini di rispetto del cronoprogramma dei lavori.
“I lavori di efficientamento energetico e impiantistico – ha spiegato il direttore dei lavori Andrea Sordi – sono stati finalizzati all’isolamento termico e acustico con sostituzione completa degli infissi, alla realizzazione dei nuovi pavimenti e controsoffitti isolanti, al rifacimento degli impianti elettrico con nuovi dispositivi a Led”. E’ stata poi sostituita la centrale termica ed è stato messo mano al sistema antincendio. Completamente ristrutturati i bagni con adeguamento per persone diversamente abili. Infine rinnovate le tinteggiature interne ed esterne dell’edificio.
“Le opere di miglioramento statico e sismico – ha aggiunto il progettista ing. Alessio Pietosi – hanno riguardato la demolizione e ricostruzione di varie parti murarie particolarmente compromesse, la realizzazione di strutture di consolidamento dei solai e delle coperture e di un sistema di irrigidimento orizzontale dell’intero edificio con controventature in profilati di acciaio e il risanamento delle gronde esterne”.

Marco Corsi
Direttore Responsabile