19 Settembre 2021 - 00:42

Primo giorno di scuola a Figline e Incisa. Mugnai in visita nelle scuole: “Il segnale di speranza di cui avevamo bisogno”

Asili nido, scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado. Questa mattina il suono della prima campanella nelle scuole di Figline e Incisa Valdarno, per il rientro in classe di 2390 alunni.
Questa mattina il sindaco Giulia Mugnai e l’assessore alla Scuola Francesca Farini hanno fatto visita ad alcune classi per augurare un buon anno scolastico a studenti e docenti.
“La scuola è il luogo dell’educazione e della cultura – hanno detto Sindaco e assessore –, ma anche del confronto, dell’agire insieme, della scoperta dell’altro. Il posto in cui si impara a riconoscere la diversità come una ricchezza. Per troppo tempo la pandemia ha sottratto questa dimensione ai nostri ragazzi. Oggi, all’inizio di quello che dovrà essere l’anno del pieno ritorno alle lezioni in presenza e senza interruzioni, è stato bello vedere nei loro occhi la gioia ritrovata dello stare insieme. È il segnale di speranza e ripartenza di cui tutta la nostra comunità aveva bisogno”.
La visita di questa mattina ha riguardato la scuola secondaria di primo grado “Leonardo da Vinci” di Matassino, la scuola primaria di San Biagio e la scuola dell’infanzia di San Vito. Altri plessi saranno visitati nel corso dell’anno scolastico. Stamani intanto, al ritorno in classe, tutti gli alunni, gli insegnanti e il personale scolastico hanno ricevuto delle lettere di augurio per un buon anno scolastico firmate dal Sindaco Mugnai e dall’assessore Francesca Farini.
“Un grande ringraziamento – continuano – va agli insegnanti, ai collaboratori scolastici e a tutto il personale della scuola per la cura e la dedizione con le quali hanno preparato il ritorno tra i banchi. Grazie al loro sforzo, oggi le nostre scuole sono capaci di assolvere alla loro missione educativa, in sicurezza e nel pieno rispetto di tutte le misure anticontagio necessarie”.