venerdì, Ottobre 22, 2021

Stamani al via le lezioni all’aperto al Giardino di Epicuro. Coinvolte otto classi dei Licei Giovanni da San Giovanni

Sono state tutte le classi seconde del Liceo Linguistico, del Liceo Scientifico Internazionale e del Liceo Economico sociale del “Giovanni da San Giovanni” ad inaugurare, stamani, quella che diventerà una piacevole consuetudine. Fare lezione all’aperto, al Giardino di Epicuro. Coinvolte 8 su 58 classi totali, ma nei prossimi giorni, a rotazione, tutti gli studenti del plesso sangiovannese, a rotazione, trascorreranno la mattinata sotto ai gazebo, tra piante e fiori. L’iniziativa proseguirà ovviamente fino a quando le condizioni climatiche lo consentiranno. Stamani, alla prima, il saluto della dirigente scolastica Lucia Bacci. Poi il gruppo dei ragazzi speciali dei Licei, guidato dalla professoressa Alessandra Porri e dal professor Enrico Bernardoni, ha infatti salutato l’avvio dell’anno scolastico intonando l’inno nazionale italiano suscitando in tutti i presenti una forte emozione.
Al suono della campanella i docenti e gli alunni si sono disposti nelle ”aule” a loro dedicate con sedie, cattedre, lavagne e tutto l’occorrente per iniziare le lezioni in sicurezza. Non è mancato un momento di intrattenimento prima di aprire i libri. “Dopo quattro anni di lavori finalmente oggi si è concretizzato l’obiettivo del progetto del Giardino di Epicuro, che non è stato solo la creazione di uno spazio verde all’interno della scuola, e neanche un semplice recupero di un’area abbandonata – ha precisato la dirigente scolastica Lucia Bacci – ma  è diventato un luogo della civic engagement education, fruibile dagli alunni anche in orario scolastico per modulare al meglio la proposta pedagogica e didattica della nostra scuola”. Grazie al Giardino gli studenti impareranno anche a gestire tutti insieme questa opportunità. “Qui all’aperto infatti, si lavorerà anche al recupero della socialità, rendendo evidente il legame tra solidarietà ed ecologia, invitando gli studenti ad abbandonare la cultura dello scarto a vantaggio della cultura dei valori e dell’economia circolare”, ha precisato Lucia Bacci.

Il saluto della dirigente scolastica Lucia Bacci

Marco Corsi
Direttore Responsabile