venerdì, Ottobre 22, 2021

THink, successo per la prima edizione: superate le 1.200 presenze

Più di 1.200 presenze, con visitatori arrivati da Bergamo, Vicenza e da tutta la Toscana; 44 relatori che si sono alternati nei 18 eventi in programma: sono i numeri di THiNK – Festival della cultura digitale. La prima edizione dell’evento è stata organizzata dal Comune di Figline e Incisa Valdarno in collaborazione con le agenzie di comunicazione Jet’s e SoWhat.

Il festival si è aperto con un tutto esaurito a Teatro Garibaldi per LaSabri e Pika, due degli youtuber più seguiti in Italia. L’appuntamento inaugurale di THiNK è stato dedicato interamente ai più giovani che hanno potuto incontrare i loro beniamini scoprendo come la loro passione per il digitale sia diventata una professione.
I tanti momenti di approfondimento, con studiosi e relatori di rilievo nazionale, hanno saputo avvicinare il grande pubblico ai temi della transizione digitale e delle opportunità fornite dal digitale nel turismo e nella promozione dei beni culturali, argomento trattato con l’influencer WikiPedro e Ilde Forgione, social media manager delle Gallerie degli Uffizi.

“La prima edizione di THiNK è stata un successo”- commentano la sindaca e l’assessora alla Cultura -“Siamo sempre stati convinti della bontà della proposta, ma era difficile immaginare che una manifestazione al suo debutto assoluto, calendarizzata fuori dalla consueta stagione dei festival e con tutte le restrizioni anti-Covid ancora necessarie potesse richiamare una media di oltre 400 visitatori al giorno. Tanti dei quali arrivati a Figline anche da lontano: c’è chi si è messo in moto da altre province toscane e chi addirittura si è fatto quattro o più ore di treno o di macchina pur di non mancare. Eventi come THiNK, in cui la qualità del dibattito va sempre di pari passo con la fruibilità e l’approfondimento si sposa alla cultura “pop”, funzionano perché sanno fornire chiavi per interpretare la complessità del mondo contemporaneo. E questi numeri dimostrano anche tutto il loro potenziale nel promuovere e far conoscere il nostro territorio, soprattutto in un momento storico in cui è altissima la domanda di turismo di prossimità e di itinerari lontani dai grandi flussi di visitatori. La nostra amministrazione continua a essere impegnata in un più ampio e ambizioso progetto di marketing territoriale che passa anche da iniziative come questa. E, visto il risultato, adesso possiamo anche pensare alla prossima edizione di THiNK”.