venerdì, Ottobre 22, 2021

Le liste civiche sangiovannesi: “Tratti della regionale 69 di competenza comunale in condizioni scandalose”

Condizione pessima di alcuni tratti stradali della Regionale 69 nel comune di San Giovanni Valdarno. La denuncia arriva dalle liste civiche sangiovannesi, che hanno definito la situazione “scandalosa”, invitando, ironicamente, l’amministrazione comunale ad attivare un’opera di spending review in merito alla cartellonistica stradale. “Non occorrono più i cartelli toponomastaci all’ingresso della città – ha spiegata la forza di minoranza -: chi entrerà a San Giovanni utilizzando la regionale 69 si accorgerà dell’ingresso nella città di Masaccio grazie alle innumerevoli sollecitazioni e vibrazioni date da un manto stradale che adesso non è solo indecoroso, ma a tratti letteralmente pericoloso, a differenza (purtroppo) della condizione della strada a ridosso dei nostri confini. Cosa si aspetta a mettere mano a questa condizione? – Hanno chiesto i civici – . Lo stato dei tratti della regionale 69 di competenza comunale è di fatto scandaloso. Come del resto di altre carreggiate comunali”.
L’opposizione ha fatto come esempio via Fermi. “In alcuni tratti una vera mulattiera, che in questi giorni subisce un carico veicolare superiore a causa dei lavori della nuova rotatoria di Via Maestri del lavoro – ha aggiunto la lista – . Opera quest’ultima specchio delle tempistiche bibliche dei lavori pubblici delle amministrazioni a guida Pd a San Giovanni Valdarno. Più di due lustri per riuscire ad iniziare la costruzione di una rotatoria richiesta a gran voce, e da innumerevoli anni, dai cittadini sangiovannesi. Più che celebrarsi per opere promesse più di 10 anni fa, il Partito Democratico sangiovannese, che è stato maggioranza ed ha governato in questi anni, dovrebbe chiedere scusa per tali ritardi ingiustificabili”.

Marco Corsi
Direttore Responsabile