venerdì, Ottobre 22, 2021

Assalto alla Cgil e minacce a Beccastrini. Prende posizione anche il Pd di San Giovanni

Dura presa di posizione da parte del Pd sangiovannese sui gravi fatti avvenuti lo scorso fine settimana a Roma culminati con l’assalto da parte dei manifestanti di Forza Nuova alla sede nazionale della Cgil. Il Pd sangiovannese esprime “netta riprovazione in merito ai fatti gravissimi accaduti a Roma lo scorso sabato, durante la manifestazione “No Green Pass”, nel corso dei quali sono stati purtroppo registrati numerosi scontri. Quelle azioni criminose, ideate e capeggiate da gruppi organizzati di stampo dichiaratamente fascista che si sono infiltrati nella manifestazione e hanno avuto come obiettivi la sede nazionale della Cgil e, successivamente, il Pronto Soccorso del Policlinico Umberto I di Roma.” Ai fatti legati alla manifestazione romana si sono in seguito aggiunte le minacce al segretario regionale della Cisl Alessandro Beccastrini, anche in questo caso il partito sangiovannese non ha mancato di sottolineare la propria vicinanza:“La nostra solidarietà va anche al segretario regionale della Cisl per le minacce ricevute. Pensiamo inoltre che quanto accaduto non possa essere in alcuno modo ritenuto tollerabile, e confidiamo in una risposta solerte della Politica in grado di arrivare in tempi rapidi allo scioglimento di Forza Nuova e di tutte le altre associazioni di stampo fascista.
Il Pd affonda le sue radici nell’antifascismo ed ha nel suo dna il valore primario della tutela della democrazia e della libertà d’espressione. Come più volte soleva dire Sandro Pertini, “Il fascismo non è un pensiero politico ma è un crimine”.