domenica, Agosto 14, 2022

Box pieno di refurtiva. Pregiudicato denunciato dai Carabinieri di San Giovanni. Tra gli oggetti anche il defibrillatore rubato a Bucine

Quel via vai sospetto in un parcheggio sotterraneo di San Giovanni aveva allarmato i cittadini e fatto scattare le segnalazioni ai Carabinieri. Ed è stata proprio la collaborazione dei residenti a consentire agli uomini dell’Arma di scoprire un box pieno di refurtiva e denunciare per ricettazione un pregiudicato di origini nordafricane.
L’operazione si è svolta tra la serata di ieri e la mattina di oggi. Una volta forzata la porta d’ingresso del box – il cui proprietario, originario della provincia di Firenze, è risultato del tutto estraneo ai fatti – gli investigatori si sono trovati di fronte ad un vero e proprio deposito di merce rubata. All’interno una bicicletta a tre ruote di marca Ridgeyard di colore nero, rubato 48 ore prima a una sangiovannese; un defibrillatore marca heartsine tecnology, con la relativa custodia, sottratto a Bucine dalla postazione della Misericordia della Valdambra in piazza del Campo Vecchio; un ciclomotore Bravo della Piaggio, intestato a un ultranovantenne di Montevarchi e vari capi di abbigliamento e borse, su cui sono ancora in corso gli accertamenti investigativi del caso.

Le successive verifiche dei militari – incentrate soprattutto sull’ascolto dei testimoni e la visione dei filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona – hanno consentito di ricondurre con certezza la disponibilità del box contenente la refurtiva al giovane di origini nordafricane, già gravato da svariati precedenti di polizia poi deferito in stato di libertà per ricettazione e per l’occupazione abusiva del box.
I beni sono stati restituiti ai legittimi proprietari, increduli per l’insperato ritrovamento. Particolare soddisfazione è stata espressa dalla Misericordia Valdambra al momento della restituzione del defibrillatore. Un dispositivo salva vita del valore di oltre 1.000 euro.