giovedì, Dicembre 9, 2021

Figline Incisa, tante iniziative per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

 Un filo lungo 5 chilometri, da Figline a Incisa, intrecciato un pezzo alla volta in un’ideale staffetta aperta a chiunque vorrà dire il suo “no” alla violenza di genere: è l’iniziativa in programma domenica 28 novembre a conclusione di una settimana di eventi promossi in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne che, come ogni anno, si celebra il 25 novembre. Tra gli appuntamenti organizzati dal Comitato Unico di Garanzia per le Pari Opportunità del Comune di Figline Incisa  insieme al Coordinamento donne dello Spi Cgil Lega Valdarno Fiorentino e al Circolo Arci Incisa.Si comincia mercoledì 24 novembre con uno sguardo a “La condizione delle donne afghane”, tema dell’incontro in programma alle 17 a Casa Petrarca e organizzato dal Coordinamento donne dello Spi Cgil. Uno dei paesi peggiori in cui essere donna, dove la condizione femminile si è ulteriormente aggravata dopo i recenti fatti che hanno portato i talebani di nuovo al potere. Giovedì 25 novembre alle ore 17 si parla di ciò che accade “Dietro la porta chiusa”: questo il titolo dell’incontro al Ridotto del Teatro comunale Garibaldi di Figline che sarà aperto dall’ introduzione dell’assessora alle Politiche sociali Arianna Martini. A seguire, gli interventi dell’Associazione Artemisia, del Servizio sociale del Comune e dei Carabinieri di Incisa. Nell’occasione saranno presentati alcuni dati sulle segnalazioni raccolte negli ultimi mesi dai servizi territoriali. Prenotazione obbligatoria su www.fiv-eventi.it. Alle 20, il Circolo Arci di Incisa ospiterà una cena a sostegno di Artemisia e dei progetti che l’associazione porta avanti sul territorio.

 “Amore non è violenza”:messaggio che sarà ribadito sabato 27 novembre alle 17 al Circolo Arci di Incisa con l’incontro che avrà come ospiti Bianca Berlinguer, giornalista di Rai 3, Serena Spinelli, assessora regionale alle Politiche sociali, e l’avvocatessa Carlotta Corsani. Modera il giornalista e scrittore Gianni Somigli.Domenica 28  sarà il giorno de “Il filo delle donne” che verrà intrecciato con una grande performance collettiva aperta a tutti che collegherà i due capoluoghi e due opere simbolo della lotta alla violenza di genere. Partenza alle 9.30 dall’installazione contro i femminicidi di via Vittorio Veneto a Figline con il saluto dell’assessora alle Pari opportunità Francesca Farini. Da lì partirà la passeggiata a tappe che arriverà alla panchina rossa del giardino di Villa Campori, a Incisa, intorno a mezzogiorno. Ciascun partecipante potrà contribuire portando un pezzetto di filo realizzato da sé, di qualsiasi materiale e colore, da unire ai precedenti fino a coprire tutta la distanza. Ci saranno anche quelli realizzati dagli anziani ospiti di Casa Martelli e non mancherà il contributo delle associazioni del territorio. La partecipazione è spontanea e gratuita, ai partecipanti è richiesto di indossare un indumento o un accessorio di colore rosso. L’iniziativa sarà anticipata dalla inaugurazione di una panchina rossa donata da Conad Figline che verrà installata nel giardino di via Vittorio Veneto. La partecipazione a tutti gli eventi è gratuita, per gli appuntamenti al chiuso è necessario il green pass. Nel periodo delle iniziative sarà allestito uno scaffale tematico di letture sul tema nelle Biblioteche comunali di Figline e di Incisa. In questi giorni, inoltre, numerosi negozi di Figline e Incisa metteranno in distribuzione delle spille con un nastro bianco. Le donazioni così raccolte saranno devolute ad Artemisia.

Il programma delle varie iniziative ci viene spiegato dalle assessore   Arianna Martini e Francesca Farini  insieme a Nico Ceccherini e Nicoletta Nembrini del Circolo Arci di Incisa



Serena Paoletti
Redattrice