giovedì, Dicembre 9, 2021

Hublet e selfCheck: la biblioteca Palomar si arricchisce di nuove postazioni tecnologiche

Sono già attivi e a disposizione di tutti gli utenti i nuovi dispositivi di autoprestito, comunicazione e intrattenimento collocati nella biblioteca Palomar, Casa della Cultura.
Si tratta della postazione selfCheck che permette di effettuare prestiti e restituzioni in totale autonomia. É possibile, inoltre, visualizzare l’elenco dei titoli in prestito, le loro scadenze e stampare un report come promemoria.
Grazie alla funzionalità integrata di pubblicizzazione delle promozioni e delle letture, Palomar potrà condividere informazioni utili con i propri utenti che saranno sempre aggiornati sugli eventi e le novità in programma.

Oltre alla postazione di selfCheck, sono arrivati anche gli Hublet, tablet che permettono un accesso equo, pratico e privato a internet. L’utente, dopo essersi autenticato, potrà prendere in prestito un Hublet per un’ora: la navigazione è libera ma circoscritta all’interno della biblioteca. Per restituire l’Hublet occorre solamente reinserirlo nel totem e tutte le ricerche saranno automaticamente cancellate e non saranno rintracciabili.
Per usufruire dei due dispositivi, è sufficiente essere iscritti alla biblioteca. L’utente potrà autenticarsi passando il barcode della propria tessera sanitaria o della carta d’identità elettronica sotto al lettore.

“Come annunciato al momento dell’inaugurazione di Palomar – dichiara l’assessore alla cultura Fabio Franchi – la Casa della Cultura di San Giovanni Valdarno si arricchisce di strumenti e servizi nuovi e tecnologici. Non sono le prime e non saranno le ultime innovazioni a disposizioni di tutti gli utenti”.