giovedì, Luglio 7, 2022

Aquila, pari con la Vis Pesaro. A Gambale replica Tonso. E’ il terzo risultato utile di fila dei rossoblù

Secondo pareggio in campionato per l’Aquila che chiude sull’1 a 1 il confronto di Pontedera con la Vis Pesaro. Alla fine un punto da accettare senza rimpianti. Se è vero, infatti, che per oltre un’ora i rossoblù hanno meritato ben più della divisione della posta, legittimando la supremazia con Gambale, nella mezzora finale, oltre a subire il gol ospite hanno rischiato il k.o. Dal “Mannucci” esce, peraltro, il terzo risultato utile consecutivo per Amatucci e compagni e la continuità nel calcio è fondamentale.

LE FASI SALIENTI

Malotti riparte dalla formazione del primo tempo di Grosseto, assenti oltre a Biagi Casiello e Martorelli, mentre Banchini cambia pelle alla Vis in maniera radicale rispetto allo 0 a 0 interno con la Carrarese. Manca l’ex torinista Giraudo per squalifica. Non si affrontavano da 26 anni, dalla C 2 ’94/’95,  e le due squadre, appaiate a quota 19 in classifica, si danno subito battaglia. Meglio i rossoblù che presidiano subito la metà campo avversaria.

5′ Rasoiata di Mercati che innesca la fuga di Jallow. In area il gambiano va al tiro ma Cusumano mette in corner.
20′ Barranca centra appena dentro l’area per Gambale che, sbilanciato, colpisce debolmente di testa. Libera la difesa marchigiana. Ospiti maestri nello spezzare il gioco di fronte ad un Montevarchi più reattivo nel recupero delle seconde palle.
36′ Scambio Jallow – Gambale e in piena area l’assist del centravanti ex Montespaccato manda alla conclusione Lischi. Para Farroni.
38′ Unico tentativo degli ospiti nel primo tempo. Destro a giro di Cannavò che esce non di molto alla sinistra di Giusti.
43′ Combinazione Lischi – Mercati al limite e botta dell’ex Sassuolo sopra la traversa.
46′ Nel recupero Gambale svetta di testa sotto misura e manca di poco il vantaggio.
54′ In avvio di ripresa il team di Banchini sembra più determinato. Azione elaborata con tentativi senza esito di Rossi e Piccinini.
56′ GOL MONTEVARCHI: Barranca fugge a sinistra e regala a Diego Gambale un assist da mettere nel sacco di testa. Ottavo centro in campionato per il capocannoniere aquilotto.
67′ Reagiscono i marchigiani con Rossi che non inquadra di un niente la porta.
68′ L’Aquila arretra e Saccani approfitta di un malinteso difensivo calciando da buona posizione sull’esterno della rete.
74′ Rivitalizzata dai nuovi innesti, i pesaresi pareggiano con la girata di Tonso appostato nel cuore dei 16 metri rossoblù.
94′ Prova a riportarsi in vantaggio la compagine valdarnese ma si espone al contropiede ospite e al quarto di recupero rischia la beffa. Saccani brucia Dutu e Tozzuolo mettendo incredibilmente a lato il pallone del sorpasso.

IL TABELLINO

AQUILA MONTEVARCHI 1902 (3-4-1-2): Giusti, Achy, Tozzuolo, Bassano, Lischi, Amatucci, Mercati (83′ Dutu), Martinelli, Barranca, Gambale, Jallow. A disposizione: Rinaldi, Lunghi, Poggesi, Carpani, Senzamici, Doratiotto, Intinacelli, Mionic. Allenatore: Malotti.
VIS PESARO 1898 (3-5-2) Farroni, Gavazzi, Manetta (69′ Marcandella), Cannavò (60′ De Respinis), Astrologo (60’Tonso), Coppola, Piccinini, Gucci (60′ Saccani), Rossi (86′ Begea), Cusumano, Rubin. A disposizione: Campani, Pinelli, Di Sabatino, Carnicelli, Pellizzari, Accursi, Allenatore: Banchini.
ARBITRO: Mirabella di Napoli. Assistenti: Romano di Isernia e Fumarolo di Barletta. Quarto ufficiale: Di Loreto di Terni.
RETI: 56′ Gambale, 74’Tonso.
Note: Angoli 4 a 2 per i locali. Ammoniti: Achy, Jallow, Manetta, Saccani. Recuopero 2′ e 4′.