lunedì, Agosto 15, 2022

Walter Sterbini. La sua storia, la sua musica, la sua città. Un sangiovannese a Rai 1. Consensi ed emozioni

Era accompagnato dalla moglie e dal suo “coach”, il figlio Matteo, il suo primo fans. Walter Sterbini, 66 anni, una delle persone più conosciute e apprezzate di San Giovanni, con un grande amore per la musica, ha preso parte venerdì sera su Rai 1 alla prima puntata di “The Voice Senior” , il talent show che premia le più belle voci italiane over 60. E la sua voce ha emozionato tutti, così come la stupenda interpretazione di “Cambiare” del compianto Alex Baroni, un pezzo tecnicamente non facilissimo, ma maneggiato e consumato da grande professionista quale è Sterbini. E c’era una città intera incollata allo schermo per seguire uno dei “suoi” figli, accompagnato negli studi milanesi di Antonella Clerici dalla moglie Manola e da Matteo. I quattro coach della trasmissione Loredana Bertè, Gigi d’ Alessio, Clementino e Orietta Berti non hanno certo lesinato apprezzamenti per il cantante sangiovannese. In base al regolamento i giudici, di spalle, ascoltano i concorrenti senza poterli vedere e si voltano soltanto se la loro voce li avrà conquistati e per averli poi nella propria squadra.
Se tutti i coach si volteranno sarà il concorrente a scegliere con quale andare. Walter Sterbini, dopo averli conquistati, ha scelto Loredana Bertè.. La sua esibizione è stata poi anticipata da quadri di vita familiare e immagini bellissime direttamente dalla splendida casa di famiglia alla Badiola, dove si domina la città di San Giovanni. Walter ha raccontato in breve la sua storia. “La mia famiglia è composta da Iacopo, Niccolò, Matteo e da mia moglie Manola – ha spiegato l’artista -. Io facevo il commerciante. Avevo un bar e una gelateria. Tutto abbinato alla musica. Fino a quando non è nato Matteo. Inizialmente, quando è venuto alla luce, è stato un colpo al cuore, perché era nato con la spina bifida”.
Si tratta di una malformazione congenita e si verifica quando la colonna vertebrale lombare e, di conseguenza, il midollo spinale in essa contenuto non si formano correttamente. Matteo è in sedia a rotelle, ma la sua voglia di vivere è contagiosa, così come le sue passioni per la musica, per la Sangiovannese e per l’Inter, così come tutta la sua famiglia. “I primi tempi eravamo distrutti – ha ricordato Sterbini parlando con Antonella Clerici -. Poi ci siamo resi conto che crescere con un ragazzo come Matteo è stato importante e ci ha regalato grandi emozioni e grandi valori. Lui, come dico spesso, è il mio pusher di energia ed è grazie soprattutto a mio figlio che dopo alcuni anni ho ritrovato la forza di ripartire. Sono così tornato a cantare più forte di prima e Matteo è il mio impresario. Mi ha quasi imposto di partecipare a “The Voice Senior” per la sua e la mia soddisfazione. E’ un sogno. E’ come per chiudere un cerchio”. A conclusione delle blind Loredana Bertè, Gigi d’ Alessio, Clementino e Orietta Berti selezioneranno i sei aspiranti talenti musicali, per team, che accederanno alla semifinale. Tre di loro andranno poi in finale, prevista per venerdì 21 gennaio: a decretare il vincitore della seconda edizione di The Voice senior sarà il televoto. Il premio sarà l’incisione di un vinile con l’etichetta discografica ‘Universal’. Il sogno di Walter, insomma, continua. E anche quello di Matteo.

S

Marco Corsi
Direttore Responsabile