domenica, Agosto 14, 2022

Figline, tanti cittadini sottoscrivono l’appello per la riapertura del Pronto Soccorso del Serristori

Quasi 300 persone hanno risposto all’iniziativa del Calcit Valdarno Fiorentino e del Comitato per il Serristori per riaprire il Pronto Soccorso del presidio ospedaliero, chiuso ormai da un anno. Tanti figlinesi, ma anche cittadini di Reggello, si sono presentati questa mattina al Punto di Sensibilizzazione allestito dal Calcit Valdarno Fiorentino e dal Comitato Serristori in piazza Bianco Bianchi di fianco al Palazzo Pretorio allo scopo di sollecitare una soluzione per l’Ospedale di Figline. L’apertura del gazebo per il Serristori sarà ripetuta tutti i martedì mattina, giorno di mercato a Figline, fino alla metà del mese di gennaio. Il Punto di sensibilizzazione attivato stamani dalle due associazioni figlinesi è propedeutico alla grande iniziativa di protesta che è già in preparazione per l’inizio del 2022.“Il Serristori – ha detto Mario Bonaccini, vicepresidente della Onlus del Valdarno Fiorentino – deve tornare ad essere un Ospedale per acuti e soprattutto deve essere in grado di intervenire nelle urgenze, per questo come primo punto qualificante chiediamo la riapertura del Pronto soccorso nelle 24 ore, così come ci era stato assicurato all’inizio della pandemia”. Il primo giorno di apertura del Punto di sensibilizzazione sul Serristori ha avuto un successo inaspettato. Come detto nelle prime due ore, nonostante il freddo pungente, quasi 300 persone hanno sottoscritto la loro adesione all’iniziativa.

Serena Paoletti
Redattrice