domenica, Agosto 14, 2022

L’amministrazione comunale di Montevarchi regala 800 piante agli studenti

800 piante regalate agli studenti delle scuole medie di Montevarchi per sensibilizzarli verso un percorso green, esteso anche alla famiglia. E’ l’iniziativa presentata ieri in Palazzo del Podestà dall’amministrazione comunale, con il contributo di alcuni sponsor: Gfi, Tipografia la Zecca, Lions Club Valdarno Masaccio e Transarno Trasporti Logistica, che hanno consentito la donazione di piante di nocciolo, corniolo e alloro. “Adotta un albero e crescerà con te” , questo il nome del progetto che, come ha ricordato il sindaco Silvia Chiassai Martini, è nato dall’intuizione del consigliere comunale Lorenzo Becattini e sostenuto dalla giunta-
“Grazie al contributo di chi ha dimostrato una grande attenzione ai temi ambientali – ha aggiunto Chiassai -, è stato coperto il costo economico dell’iniziativa. I ragazzi delle medie riceveranno in dono una pianta di cui dovranno prendersi cura, sensibilizzando anche la famiglia nella tutela dell’ambiente. Un progetto – ha aggiunto – che è linea con i tanti promossi da questa amministrazione, in particolare sulla diffusione di una cultura basata sul rispetto della natura con il coinvolgimento dei più giovani”. Il sindaco di Montevarchi ha ricordato che in occasione della giornata nazionale dell’albero sono stati piantati due lecci all’ingresso della scuola primaria di Levanella per accompagnare i bambini nella loro crescita. Con il contributo dei Carabinieri Forestali, è stata inoltre messa a dimora una ginestra odorosa nella scuola primaria Isidoro del Lungo. “Con questo dono, pensiamo al futuro, raggiungendo direttamente le famiglie per vincere la sfida globale di salvaguardare il pianeta partendo dalle piccole azioni di ogni giorno” ha concluso Chiassai. “E’ un’iniziativa importante che mette insieme i giovani e le piante, la cura di un bene primario, i suoi cambiamenti, fino ai suoi frutti – ha detto l’assessore alla scuola Sandra Noncentini -. Un modo per avvicinare i ragazzi alle fasi di crescita della natura, con un loro impegno in prima persona nello sviluppo” “La sopravvivenza del nostro pianeta – ha poi sottolineato l’imprenditore Roberto Vasarri, uno degli sponsor – passa attraverso la nostra capacità tutelare la natura e le piante. Consideriamo il progetto innovativo, perché non si limita al dono, ma vorremmo che tra qualche anno i ragazzi possano darci un riscontro delle attenzioni premiando quelle piante che saranno diventate belle, come simbolo di chi si impegna ogni giorno per realizzare un obiettivo”. “Questo è un progetto che abbatte il pregiudizio che leggere su carta sia dannoso all’ambiente, ha infine ricordato Maurizio Baldi, sottolineando che, riguardo la stampa dei cartellini, la cellulosa utilizzata proviene da foreste che vengono gestite in maniera responsabile. Ovvero vengono ripiantati sette alberi per ogni pianta abbattuta.

Marco Corsi
Direttore Responsabile