lunedì, Maggio 16, 2022

Cavriglia. Sabato la giunta presenta il bilancio di metà legislatura

A due anni a mezzo dall’avvio della seconda legislatura Sanni, sabato prossimo alle 10,30 al Museo Mine l’amministrazione comunale di Cavriglia farà una sorta di bilancio di metà mandato. Nell’occasione ci sarà anche un’anteprima del calendario 2022, che sarà distribuito a tutti i cittadini. Si parlerà del passato, ma anche del futuro: opere pubbliche, interventi di efficientamento energetico e riqualifica di tutti gli edifici scolastici del comune, realizzazione di nuovi centri per la cultura. Non mancheranno accenni a quello che è stato fatto per mantenere una pressione fiscale bassa ed un alto livello l’ambiente, per la cultura e il turismo.
Insomma, una panoramica a 360° attraverso un’edizione speciale di “Vita Comunale”, il periodico d’informazione dell’amministrazione, intitolata per l’occasione “Trasformazione di una terra”. Vi è riassunto quanto è stato realizzato in questo periodo, partendo dall’inattesa emergenza Covid-19 che ha ovviamente sconvolto anche la quotidianità amministrativa. Gli altri argomenti trattati sono suddivisi in capitoli: “L’Energia dello sviluppo” dedicata alle opere realizzate, “L’Energia del Sapere” su tutto ciò che ha arricchito culturalmente il territorio di Cavriglia, “L’Energia dell’Ambiente” che raccoglie le iniziative in ambito ambientale del Comune, e “L’Energia dei servizi alla Comunità” per tutto ciò che concerne il settore del sociale.
Il tutto oltre sessanta pagine contenenti precisi riferimenti economici e temporali sull’attività svolta dalla giunta Sanni in questi due anni e mezzo. Contestualmente alla presentazione del bilancio di metà mandato, tutti i presenti potranno vedere in anteprima le immagini del nuovo calendario 2022, con 14 scatti fotografici che ritraggono le opere create nel secondo Simposio di scultura internazionale “Pietra Sublime” e che sono diventate il primo parco d’Arte in Italia dedicato alle vittime del Covid-19. Il calendario presenta foto di Alberto Agnolucci, Silvia Frosinini, Enzo Righeschi, Francesca Becattini, Francesca Calvelli, Mario Ristori, Nicola Della Vedova e Sara Papi.

Marco Corsi
Direttore Responsabile