lunedì, Maggio 16, 2022

Eugenio Giani: “La Toscana non passerà in zona gialla a Natale e Capodanno”. Intanto rafforzato il tracciamento

In Toscana crescono i ricoveri negli ospedali di pazienti Covid, ma i numeri, al momento, sono ben lontani dalla zona gialla. Lo ha spiegato il presidente della Regione Eugenio Giani, che ha comunque raccomandato la massima prudenza nel periodo delle feste. “La Toscana per quanto riguarda Natale e Capodanno non è nella condizione di pensare alla zona gialla – ha detto ancora il governatore al quotidiano La Nazione – perché le ospedalizzazioni sono a poco più di 400, mentre il limite che fa scattare la zona gialla è 750. Però, proprio perché siamo fra le regioni che possono gestire meglio la situazione, è importantissimo rispettare gli accorgimenti. Il mio appello in questo senso va a tutta la popolazione”.
Giani ha poi ribadito la necessità dell’obbligo vaccinale. “Sono sempre stato convinto. La mia opinione è sempre stata questa, ma rispetto assolutamente l’impostazione del governo, che può avere gli strumenti anche dal punto di vista scientifico per valutare”.
Intanto a Careggi sono stati individuati 58 casi probabili di variante Omicron del virus Sars Cov-2. Il primo caso toscano ufficiale del virus sudafricano è quello di una turista inglese ricoverata la settimana scorsa al policlinico Le Scotte di Siena.

Marco Corsi
Direttore Responsabile