lunedì, Maggio 16, 2022

Un’azienda valdarnese, la Smau Gfi, ha sviluppato il progetto per il sistema di videosorveglianza del Brilli Peri

E’ stato approvato poco prima di Natale il progetto esecutivo per il “nuovo impianto di videosorveglianza che troverà posto allo stadio comunale Brilli Peri di Montevarchi, i cui lavori di riqualificazione e messa in sicurezza proseguono, in vista dell’apertura, prevista per metà gennaio. In base alle prescrizioni, all’interno dell’impianto sportivo dovrà essere previsto un sistema di videosorveglianza, con relativa sala Gos per la raccolta e la regia delle immagini. L’investimento complessivo ammonta a 100.000 euro ed è un’azienda valdarnese, la Smau Gfi di Terranuova, ad essere stata incaricata di redigere il progetto, che prevede anche la fornitura la messa in opera. L’impianto sarà costituito da un considerevole numero di telecamere di ultima generazione ad altissima definizione. Saranno dislocate in aree strategiche, in modo da permettere il monitoraggio degli scenari interni ed esterni al complesso sportivo. La nuova piattaforma tecnologica di sicurezza sarà gestita esclusivamente dalle forze dell’ordine. Grazie all’impiego di questo innovativo strumento tecnologico, sarà quindi garantito lo svolgimento di tutte le manifestazioni sportive nella massima sicurezza.
Nel frattempo Palazzo Varchi, che ha affidato alla società perugina Experimentations Srl l’incarico per lo svolgimento di indagini sperimentali sulle strutture, che consistono in prove di carico statico con martinetto oleodinamico a tiro in curva sud e a spinta sui parapetti, ha rilevato ulteriori interventi da adottare. Sono infatti necessarie altre indagini sperimentali. Nello specifico deve essere effettuata una prova di carico statico su un gradone con l’impiego di un martinetto oledinamico a tiro e sarà la stessa impresa umbra ad occuparsene. I lavori al Gastone Brilli Peri sono decisamente importanti. Si tratta di opere strutturali ed impiantistiche per le quali il consiglio comunale, in data 29 novembre 2019, ha deliberato l’assunzione di un mutuo venticinquennale con l’Istituto per il Credito Sportivo, per un importo complessivo di oltre un milione e trecentomila euro. L’incarico per la progettazione definitiva è stato affidato allo studio Area Associati di Montevarchi. Tra gli interventi già realizzati, le torri faro, che sono già state montate.
Sono state poi collocate le poltroncine colorate nelle due tribune laterali scoperte e realizzati i nuovi spogliatoi. Il 15 gennaio prossimo, a meno di rinvii al momento non comunicati, l’impianto di via Gramsci, dopo mesi di lavori, riaprirà i battenti per la partita con la Fermana, ma non tutto sarà completato. Saranno infatti agibili, oltre alle due laterali, la curva Farolfi e la curva nord Il rifacimento complessivo della tribuna coperta sarà completato nelle prossime settimane. Poi si passerà alla gradinata, che non sarà pronta prima della primavera. Al termine il Brilli Peri avrà una capienza complessiva di 3.200 posti, 500 dei quali per le tifoserie ospiti. L

Marco Corsi
Direttore Responsabile