domenica, Agosto 14, 2022

Cavriglia. assistenza telefonica per i contagiati. Rallentamento della segnalazione dei nuovi casi

A Cavriglia prosegue con costanza il servizio di assistenza telefonica per coloro che sono9 positivi al Covid. Un servizio attivato da oltre un anno per fornire assistenza alle famiglie del territorio che hanno, all’interno, almeno un contagiato. “Purtroppo l’ingente numero di malati di questa quarta ondata della pandemia – ha spiegato l’amministrazione comunale – ha provocato il rallentamento della segnalazione dei nuovi casi dall’Azienda Sanitaria al Comune. Conseguentemente anche il contatto telefonico verso le famiglie, di fatto, non può avvenire in tempo reale rispetto all’esito positivo del tampone, ma solo, in molti casi, alcuni giorni dopo, a seguito delle singole segnalazioni arrivate al municipio”. Fino a poche settimane fa, invece, c’era una contemporaneità pressoché quotidiana. La giunta Sanni, dopo essersi scusata per questa problematica (“del tutto indipendente dalla nostra volontà”), ha ricordato che il servizio di contatto telefonico rimarrà comunque attivo fino al termine dell’emergenza sanitaria. E’ stata poi ricordata la nuova ordinanza del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, entrata in vigore l’11 gennaio scorso, che aggiorna il protocollo di smaltimento dei rifiuti per le famiglie che hanno casi di Covid-19 al proprio interno. “I rifiuti – ha spiegato l’ente – possono essere infatti conferiti senza differenziarli e utilizzando almeno due sacchi, uno dentro l’altro. Devono essere collocati nel cassonetto più vicino alla propria abitazione”. Lo può fare però solo chi, nell’ambito del nucleo familiare, non è più soggetto a quarantena. Resta invece obbligatorio il ritiro a domicilio per le famiglie che hanno tutti positivi al proprio interno e che sono prive di rete parentale o sociale di supporto.