martedì, Maggio 17, 2022

Al Montevarchi non basta un ottimo primo tempo. A Pescara finisce 4-2 per gli abruzzesi

Finisce 4-2 per il Pescara la sfida dell’Adriatico tra Pescara e Montevarchi. I rossoblù, incerottati e con mezza squadra fuori, non hanno però demeritato e soprattutto nel primo tempo hanno fatto vedere ottime trame offensive. Nel momento migliore, è arrivata la rete del 3-1 che ha chiuso la contesa, anche perchè nel secondo tempo, forse per stanchezza, agli uomini di Malotti è mancata la forza per arrivare al pareggio. Il quarto goal dei biancoazzurri è arrivato poi in pieno recupero.
Al 3° passa subito in vantaggio la squadra abruzzese. Cross rasoterra di D’Ursi per Ferrari che, di destro, fulmina l’estremo difensore ospite. Ma il Montevarchi non ci sta e al 7° Barranca ci prova, ma il suo tiro viene murato dalla difesa biancoazzurra. Un minuto dopo, però, i rossoblù pareggiano. Il direttore di gara assegna un calcio di rigore indiscutibile e dal dischetto Gambale non sbaglia. La partita è vibrante. Il Pescara attacca ma il Montevarchi ha un atteggiamento propositivo, seppur di fronte ad avversari ben più quotati. Al 21° i padroni di casa si riportano in vantaggio con Rauti che con una conclusione forte e ben indirizzata supera Giusti. I valdarnesi reagiscono e al 26° Barranca semina il panico tra la difesa avversaria, entra in area ma trova l’opposizione di Drudi. Nonostante lo svantaggio, il primo tempo degli aquilotti è notevole. Al 39° altra occasione con Lunghi, la cui battuta termina al lato. Quando il Montevarchi meriterebbe il pareggio, in pieno recupero arriva il tris degli abruzzesi. Un grande goal di Rauti, che con un tiro perfetto non lascia scampo a Giusti. 3-1. E’ una rete che spezza le gambe ai rossoblù. Nella ripresa parte forte il Pescara che si rende pericoloso con Ferrari, che servito da Rauti mette sul fondo. Al 7°, su angolo, svetta Diambo, ma il pallone termina fuori di pochissimo. Un minuto dopo, però, gli ospiti accorciano nuovamente le distanze. Il neo acquisto Boccadamo entra in area e crossa per Intinacelli che batte Sorrentino. Partita riaperta. Ma i ragazzi di Malotti non hanno la forza per riacciuffare clamorosamente il pareggio e anzi sono i padroni di casa ha sfiorare il quarto goal con una doppia chance per D’Ursi. Alla mezzora biancoazzurri ancora pericolosissimi, con un salvataggio sulla linea, prima del goal del 4-2 in pieno recupero ad opera di Ferrari, che chiude definitivamente la contesa.