martedì, Maggio 17, 2022

” Il lavoro dell’uomo”. Gli scatti di Carlo Sacco in esposizione alla Casa della Cultura di San Giovanni

Carlo Sacco, fotoreporter di fama internazionale, espone a Palomar la Casa della cultura di San Giovanni la sua mostra “Il lavoro dell’uomo”. Un viaggio dedicato, appunto, al lavoro, quello duro, il cui salario, quando c’è, non garantisce nemmeno la pura sopravvivenza. Gli scatti sono stati realizzati a Calcutta, per molti aspetti  un inferno dantesco. “Non è l’India della meditazione, dei ‘percorsi della mente’, tantomeno quella dei maharaja ne’ quella della tolleranza-spiega Sacco- è la parte più brutale di quel mostro spietato del meccanismo globale che produce profitto e non la sopravvivenza. Perché sono sempre di meno coloro che meditano su questo?”Carlo Sacco, pur essendo un autodidatta della fotografia di reportage, ha prodotto un archivio di oltre 50mila immagini dei suoi viaggi in Asia e Africa mosso dalla sua curiosità di conoscere e capire. Figlio d’arte si è avvalso dell’esperienza del padre Benito Sacco, fotografo vedutista e dello zio Solimo Sacco. Nel 1997 ha pubblicato il suo primo libro fotografico dal titolo “Angkor, i figli degli dei” tradotto in tre lingue italiano, inglese e giapponese, contenente un’immagine premio fotografico mondiale Unesco 1997. Sotto il patrocinio dell’Unesco, del Politecnico della Nikon di Hong Kong, dell’ambasciata italiana di Hanoi e delle autorità vietnamite ha realizzato due mostre in Vietnam, ad Hanoi ed Hoi An in occasione dell’ammissione di quest’ultimo sito nel patrimonio mondiale dell’umanità nel marzo/aprile 2001.

Sentiamo Carlo Sacco che ci illustra una delle sue foto esposte a Palomar

La mostra, organizzata dal Fotoclub Il Palazzaccio e dal Comune di San Giovanni, è stata inaugurata sabato 22 gennaio e rimarrà visibile fino a domenica 26 marzo.

Sentiamo l’assessore alla Cultura Fabio Franchi e la presidente del Fotoclub “Il Palazzaccio” Sofia Bandini 

Serena Paoletti
Redattrice