martedì, Maggio 17, 2022

Serristori,l’associazione IdeaComune commenta la decisione della maggioranza di firmare per la riapertura del Pronto Soccorso

L’associazione IdeaComune commenta la decisione della maggioranza di Figline Incisa di firmare la petizione organizzata da “Salviamo il Serristori” e dal Calcit Valdarno Fiorentino per la riapertura del Pronto Soccorso del presidio figlinese. “Finalmente i capigruppo hanno fatto un gesto dal significato importante che si allinea alle dichiarazioni tenute di recente dalla maggioranza anche se è una decisione che comunque arriva, a nostro avviso, in pesante ritardo. IdeaComune- prosegue il comunicato- aveva già caldeggiato pubblicamente una presa di posizione pubblica analoga al momento del lancio della petizione online nel maggio 2021, successivamente a Giugno 2021 e a Luglio 2021.Evidentemente la petizione OnLine non era gradita, oppure i tempi non erano considerati maturi… speriamo che ora non siano ormai ‘trapassati’.”
IdeaComune dunque si augura che “tutti i consiglieri, ma anche la sindaca e gli assessori, seguano l’esempio dei capogruppo di maggioranza, firmando una delle due petizioni: quella in presenza oppure quella OnLine”. IdeaComune ed il comitato Salviamo il Serristori si sono già incontrati nelle scorse settimane e hanno concordato di fare fronte comune e di consegnare in forma congiunta, in Regione ma non solo, le firme delle due petizioni.“Siamo anche curiosi- prosegue la nota- di capire quale sarà il prossimo passo: la maggioranza organizzerà una manifestazione di piazza? (in questo caso anche ideaComune sarà presente per lottare per il Pronto Soccorso e per il Serristori); i consiglieri di maggioranza che hanno firmato la petizione sono pronti a dimettersi se al termine dell’anno solare il pronto soccorso non avrà ripreso la sua piena funzionalità?; Sapranno rivendicare il ruolo fondamentale di un presidio territoriale come l’Ospedale Serristori e il suo Pronto Soccorso anche nei confronti dei propri ‘colleghi’ in Regione? Sapranno essere coerenti e mostrare così alla cittadinanza che questa iniziativa non è solo ‘fuffa’? Attendiamo con fiducia nuovi sviluppi, continueremo il nostro lavoro di pungolo e critica dell’amministrazione affinché questa difficile e intricata vicenda possa risolversi con la piena funzionalità dell’ospedale e del Pronto Soccorso, così come si auspicano tutti i figlinesi.” Da qui l’invito rivolto ai cittadini a firmare per il Pronto Soccorso e il Serristori: in presenza presso il banchino del Comitato e del Calcit oppure on line.

Serena Paoletti
Redattrice