giovedì, Febbraio 2, 2023

Polisportiva Rugiada: uguaglianza, inclusione e rispetto

Lo sport è una delle attività preferite dai ragazzi, che lo praticano per conto loro o con associazioni e organizzazioni. Oggi presentiamo l’associazione Polisportiva Rugiada, nata molti anni  fa anche con scopi sociali.

Come è nata l’associazione? E da chi è gestita?

La Polisportiva Rugiada è un’associazione sportiva dilettantistica nata nel 1996 da un progetto ideato e promosso da operatori e utenti dei servizi di Salute Mentale Adulti di Bagno a Ripoli, Pontassieve, Figline e dell’ex ASL 10 (oggi Usl Centro Toscana) di Firenze, per favorire, attraverso l’attività sportiva, la promozione della salute e l’integrazione sociale. L’associazione ha una propria autonomia organizzativa. Infatti ha uno Statuto con regolamento organizzativo e un proprio Organo Direttivo con funzione decisionale.

Come mai avete deciso di creare proprio un’associazione sportiva?

Viene individuato lo sport come mezzo di promozione della salute, poichè è uno stimolo di facile accesso tra i cittadini. E’ di per sé un’attività che fa bene al corpo e perchè produce salute fisica e psicologica rendendo attivi, impegnati e partecipi del proprio stato di salute, senza dimenticare che è un’azione socializzante, dato che crea una rete di rapporti intorno alla persona che la pratica. Lo sport viene qui inteso nella sua dimensione ludica, come strumento di divertimento, di socializzazione e di condivisione, ma anche e soprattutto nella sua risonanza educativa, come mezzo attraverso il quale si possono imparare certe regole di comportamento e di vita, nonchè valori come l’uguaglianza, il rispetto dell’altro, l’affidarsi gli uni agli altri e allo stesso tempo diventare riferimento all’interno di un gruppo. L’obiettivo dunque è quello di offrire ad ogni socio e alla comunità varie proposte, idonee alle proprie esigenze in un’ottica di solidarietà e aggregazione sociale.
Lo sport inteso dalla Polisportiva è considerato come un mezzo che unisce, che favorisce rapporti tra pari e riconosce a tutti delle risorse personali, ma soprattutto un ruolo sociale da espletare all’interno dell’associazione. Da qui nasce l’interesse per la partecipazione di ogni socio alla vita associativa.

Che tipo di attività vengono svolte?

Le discipline proposte sono:
– Calcio presso Firenze Sud
– Pallavolo Mista a Pontassieve
– Trekking sul territorio toscano e dintorni
– Circolo Velico presso il Lago di San Cipriano a Cavriglia.
Questa realtà è direttamente gestita dall’Associazione. Vengono svolte
attività nautica (vela) e di pagaia (canoa-kayak, sup e dragon boat). Da
quest’anno verrà proposta anche la disciplina del Windsurf. Vengono promossi anche corsi di avviamento di queste discipline per adulti e bambini e organizzate giornate sportive promozionali per vari gruppi del territorio. Tutte le attività vengono condotte da personale tecnico formato che mette a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze per l’associazione.

Chi coinvolge l’associazione?

Le varie sezioni sportive coinvolgono sia persone con disagio psichico, sia cittadini volontari che amano fare sport in una dimensione di solidarietà e di amicizia. Attualmente la Polisportiva Rugiada conta circa 100 soci di età compresa tra i 18 e i 70 anni. L’Associazione, oltre che da tutti coloro che amano fare sport, è composta da cittadini, alcuni dei quali utenti e operatori dei servizi di Salute Mentale.

Quali progetti avete per il futuro?

L’interesse da parte nostra è essere risorsa per la comunità intera a più livelli: cittadini, associazioni di vario tipo, agenzie formative quali istituti scolastici, al fine di diffondere una cultura sportiva centrata sulla persona, più che sull’aspetto prestazionale.