giovedì, Febbraio 2, 2023

Prima edizione del progetto “Io ti rispetto” ad Arezzo e in Valdarno. I valori dello sport insegnati ai ragazzi

Inizierà la prossima settimana, alla Sala Grandi della provincia di Arezzo, la prima edizione del progetto “Io ti rispetto”. L’iniziativa è promossa dall’Associazione fra i familiari delle vittime dell’Heysel, con il patrocinio della Provincia di Arezzo e del Coni. Verranno coinvolte anche le istituzioni scolastiche  Isis Valdarno di San Giovanni Valdarno, il liceo “Benedetto Varchi” di Montevarchi, l’istituto “Fossombroni Buonarroti” di Arezzo e il Liceo Scientifico “Francesco Redi” di Arezzo. L’obiettivo finale è quello di trasmettere ai ragazzi determinati valori sportivi come la prevenzione ed il contrasto al bullismo, l’adozione di corretti stili di vita, il riconoscimento dei valori del fair play e l’acquisizione di comportamenti basati sul rispetto delle persone e delle regole. Sono previsti incontri in presenza con gli studenti nei quali saranno coinvolti testimonial dello sport locali e nazionali che, attraverso il racconto delle proprie esperienze, trasmetteranno ai ragazzi i valori positivi dello sport. I testimonial che saranno presenti sono Francesco Graziani, campione del mondo di calcio nel 1982, Daniele Bennati, commissario tecnico della nazionale di ciclismo, Lara Mori, ginnasta olimpionica a Tokyo 2020 ed Emanuele Giaccherini, ex calciatore di Juventus e nazionale italiana.
La prima edizione prevede quattro incontri, a partire dal 21 aprile. I successivi avverranno il 26 e 28 aprile e 4 maggio. Gli incontri con Graziani e Lara Mori saranno moderati dai nostri giornalisti Giustino Bonci e Marco Corsi.

Io ti rispetto