martedì, Maggio 17, 2022

Livorno e Tau Calcio presentano un esposto alla Lega e alla Procura Federale dopo la gara del Figline

Finisce alla Procura Federale la vicenda di Tau Calcio-Figline, finita 5-1 per i locali, con i valdarnesi che hanno preso due goal nel recupero in circostanze a dir poco incredibili. Goal quanto meno inusuali, con il portiere gialloblù protagonista in negativo, insieme anche ad un difensore e con la società lucchese che, ieri sera, ha dichiarato apertamente che sul 3-1 il Figline “ha deciso di smettere di giocare fornendo un brutto spettacolo a tutti i tifosi accorsi sugli spalti dello stadio di Altopascio”. Oggi pomeriggio il presidente del Livorno Paolo Toccafondi (nella foto in altro) ha convocato una conferenza stampa, annunciando che la società labronica e il Tau Calcio presenteranno un esposto congiunto per chiedere di fare piena luce sulla vicenda.
Sono stato a vedere Tau-Figline con mister Angelini – ha detto Toccafondi – e in 40 anni non avevo mai assistito a comportamenti del genere. Per questo, insieme al Tau, abbiamo presentato un esposto alla Lega competente e alla procura federale. Il nostro obiettivo è che, chi di dovere, accerti la reale portata di quanto accaduto. Dispiace che si debba essere costretti a gettare ombre sul lavoro fatto da altri con sacrificio, ma non posso esimermi dal farlo perché io devo tutelare la mia società”. 
Insomma, una vicenda che sta deflagrando, e che ha già fatto parlare di se le cronache nazionali.