martedì, Maggio 17, 2022

“Humanitarian Aid”: distribuiti in Ucraina gli aiuti raccolti dalla sezione di Cavriglia della Misericordia di San Giovanni

Partita lo scorso 3 maggio da Cavriglia, la seconda missione “Humanitarian Aid” ha distribuito in Ucraina i generi di prima necessità raccolti dalla sezione cavrigliese della Misericordia di San Giovanni.
I volontari hanno consegnato il cibo, gli abiti e la biancheria nella cittadina di Berestechko, in provincia di Lutsk, e al Distretto Psiconeurologico. Un’altra parte dell’ingente quantitativo di aiuti raccolti è stata suddivisa fra Rivne e Mogilev Podolsky, la città gemellata con Cavriglia per aver dato i natali a Nikolaj Bujanov, il soldato ucraino che, non ancora diciannovenne, donò la propria vita combattendo con i reparti partigiani durante la Resistenza e fu ucciso l’8 luglio del 1944 durante un rastrellamento nazista nei boschi vicino a Secciano, nei pressi della frazione di Castelnuovo dei Sabbioni.

Il Consiglio Regionale di Rivne, il Comune di Mogilev Podolsky e il Convitto Psiconeurologico di Urvenna per manifestare la propria riconoscenza hanno inviato una lettera di ringraziamento all’amministrazione comunale nella quale sottolineano che le buone azioni non rimangono mai invisibili, ma rappresentano un faro capace di dare luce, gioia e speranza a tutti coloro che hanno bisogno di aiuto.

“Immagini che parlano di amore, pace e fratellanza – ricordano dal municipio di Cavriglia – e sono testimoni che, anche nel pieno di un terribile conflitto, si può gioire perfino per l’arrivo di una bambola. Le bambole inviate dai volontari sono state donate al Kiversty Museum of Local Lore, per allestire una mostra dedicata alla “Giornata dell’Europa”, per ribadire il valore di coesione che la stessa parola “Europa” ha insito in sé”.