martedì, Maggio 17, 2022

Torna in presenza il “Festival San Giovanni”. Il ricavato andrà all’associazione Toscana idrocefalo e spina bifida

Si torna alla normalità anche con gli eventi e dopo la prima edizione, che si è tenuta a porte chiuse, il “Festival San Giovanni” riparte, questa volta, in presenza. La manifestazione, organizzata dall’associazione culturale Paro Paro in collaborazione con la Pro Loco Roberto Costagli e con il sostegno e il supporto del Comune di San Giovanni Valdarno, è una vera sfida di talenti e si terrà al teatro Masaccio venerdì 20 maggio alle 21,15. Ci sarà anche un fine benefico perchè tutti i proventi verranno devoluti all’associazione Toscana idrocefalo e spina bifida, realtà fiorentina vicina alle persone caratterizzate da questo tipo di disabilità.
Ci saranno ‘guest star’ di fama nazionale, come Daniele Tognaccini, Lorenzo Baglioni e Walter Sterbini e il format prevede una gara tra nove concorrenti che si esibiranno in performance differenti, a seconda della loro collocazione artistica: dalle rock band Ligabeat e Edmond Dantes ai comici Cinzia Valentini e Simone Gargaro, passando per il performer Alberto Neri ed il rapper Giulio Volpe, il duo acustico Balestri & Deventi, il coro dei Ragazzi di Arnolfo ed anche il personaggio Baralla. Oltre al Premio della critica intitolato alla memoria del compianto Arduino Casprini, il primo premio consisterà nell’esibizione, senza dover sopportare alcun costo di produzione, in un proprio spettacolo da protagonista, organizzato in collaborazione con l’associazione Paro Paro.

La presentazione di questa mattina a Palomar