martedì, Maggio 17, 2022

Al via il 13 giugno il Simposio “Pietra Sublime”. Scultori al lavoro all’ingresso del vecchio borgo di Castelnuovo d’Avane

Tra un mese, a Cavriglia, sarà inaugurata la terza edizione del Simposio Internazionale di Scultura Monumentale, che si terrà dal 13 giugno al 4 luglio. Con una grande novità. La commissione tecnica ha già provveduto a selezionare gli otto artisti, che scolpiranno nel viale d’accesso all’antico borgo di Castelnuovo d’Avane e non nell’area di Bellosguardo. Un modo per valorizzare un luogo che, grazie ai venti milioni di euro dei fondi europei, tornerà a nuova vita. Tanti i progetti presentati e di alto valore. La scelta della commissione ha premiato quelli ritenuti più idonei ed in maggior armonia con la collocazione definitiva delle opere realizzate.
“Pietra Sublime” ribadirà la vocazione del Comune di Cavriglia quale “Terra di Pace e di Memoria”, valorizzando la scultura come strumento di pace, di cooperazione internazionale e di dialogo fra i popoli. Saranno presenti quattro donne e quattro uomini, di cui tre artisti italiani (Bettino Francini, Beatrice Taponecco e Adriano Ciarla), un armeno (Vighen Avetis), un ucraino (Volodymyr Kochmar), una spagnola, (Itahisa Peres Conesa), una peruviana (Karen Macher) e una neozelandese (Anna Korver).
Il Simposio rappresenterà, dunque, una nuova, unica, occasione di scambio interculturale e di crescita, oltre che essere auspicio di pace – ha detto il sindaco Leonardo Degl’Innocenti o Sanni – L’idea di allestire il cantiere nel viale di accesso all’antico borgo di Castelnuovo d’Avane si inserisce nel più ampio progetto di rinascita di questo luogo. Le opere, accuratamente selezionate, rappresenteranno un biglietto da visita unico, che accompagnerà coloro che vorranno visitare il borgo in un contesto di bellezza e armonia”.

Marco Corsi
Direttore Responsabile