lunedì, Agosto 15, 2022

Renzo Castagnini, un valdarnese in serie B con il Palermo. Il DS rosanero è di Reggello

C’è la mano di un abile dirigente valdarnese dietro la promozione del Palermo in serie B. La squadra rosanero, ieri sera, in un Renzo Barbera vestito a festa, ha battuto 1 a 0 il Padova nella finale play-off di Lega Pro e torna dopo 3 anni in serie B. Il direttore sportivo della società siciliana è un valdarnese di vecchio corso, Renzo Castagnini, 65 anni, dirigente sportivo ed ex calciatore. Castagnini ha iniziato la sua carriera da giocatore indossando la maglia del Figline in Serie D. Ha poi giocato nella Massese, nella Ternana, nella Lucchese, nel Catania, nel Taranto, nella Cavese e nel Prato, prima di chiudere la carriera a Barletta, dove ha conquistato una promozione, a Cosenza e a Livorno. Ha totalizzato 124 presenze in serie B. Importante anche la sua carriera da dirigente. È stato infatti direttore sportivo della Salernitana promossa in serie B nel 1994 e nella stanza dei bottoni di Catania, Cosenza, Genova, Vicenza e Piacenza. Dal 2008 al 2010 è stato responsabile degli osservatori e del settore giovanile della Juventus. A luglio 2010 è tornato a lavorare in Calabria, a Cosenza, dove ha assunto il ruolo di direttore generale. L’anno successivo direttore sportivo del Barletta, dal 2015 al 2017 la sua avventura come ds del Brescia. Il 3 agosto 2019 è diventato il direttore sportivo del Palermo e ieri sera con i rosanero ha vissuto una serata memorabile, conquistando la serie B con un’intera città in festa.

Marco Corsi
Direttore Responsabile