giovedì, Luglio 7, 2022

Il sindaco Simona Neri pubblica la foto del canguro morto. “Prevedibile epilogo di stupidità e superficialità”

Alla fine ha deciso di pubblicarla Perchè, come ha ricordato, “bisogna sempre trovare il modo di dare un senso a tutte le cose che accadono e che ci accadono. Anche alle più assurde, stupide e superficiali come ad esempio quella di togliersi lo sfizio di portarsi a casa, in Italia, un canguro per poi lavarsene le mani e lasciarlo vagare per mesi in un ambiente ostile e dall’altra parte del mondo rispetto a dove sarebbe dovuto essere”. Il sindaco di Laterina Pergine Simona Neri ha pubblicato sui social la foto del canguro quasi certamente travolto da una macchina la notte scorsa lungo la provinciale della Trove. “C’ho pensato tutto il giorno, ci sono stata male. I miei operai reperibili che sono intervenuti sul posto mi hanno informata che avevano fatto dei rilievi ed avevano delle immagini. Non le volevo guardare, non avevo alcuna voglia di guardarle e men che mai di renderle pubbliche”, ha detto il sindaco che poi ha deciso di pubblicarle.
“L’unico senso che questa triste storia può avere è poter dire, gridare che questa foto, peccato che non si senta l’odore e il ronzio delle mosche (ma mi assicurano che c’erano eccome), è l’inevitabile e più che prevedibile epilogo di cotanta stupidità e superficialità – ha aggiunto – Ed allora il senso non può che essere questo: guardatevi sempre da stupidi e superficiali, instancabili produttori di disastri, per se stessi, ma purtroppo anche per tutti quelli che hanno intorno, umani o animali che siano. Ciao cangurino, Laterina Pergine Valdarno e’ bellissima, solo che tu semplicemente non dovevi essere qui, non dovevano portarti qui, dovevano lasciarti in pace fra i tuoi simili.”