giovedì, Luglio 7, 2022

In bicicletta sulla Francigena dal Valdarno all’Inghilterra per i “bambini lunari”, che non possono mai esporsi alla luce del sole

Gabriele Lovari abita a Vitereta, nel Comune di Laterina Pergine Valdarno, e ha deciso di percorrere la via Francigena da Arezzo fino all’Inghilterra con la sua bicicletta non per diletto, ma per raccogliere fondi a favore dei bambini che non possono mai esporsi alla luce solare. È una bellissima storia, con pochi mezzi e tanta fatica quella di questo valdarnese appassionato di attività all’aperto, in particolare in bici. Il viaggio di Gabriele è partito il 2 giugno scorso, ha già percorso Italia e Svizzera. Adesso si trova in Francia. Il suo scopo è quello di far conoscere a tutti una malattia molto particolare, lo Xeroderma Pigmentoso, che rende la pelle molto sensibile alla luce solare. I bambini affetti da questa patologia non possono mai esporsi alla luce solare e vengono chiamati “Bambini lunari”.
Col suo viaggio Gabriele promuove anche la raccolta fondi per sostenere la ricerca di una crema 100% UV attualmente in studio all’Università di Pisa e al CNR di Pavia. “Questa grave patologia – ha detto – è associata ad alterazioni
cutanee e oculari e a carcinomi cutanei multipli. Si differenzia in otto gruppi, alcuni dei quali si presentano anche con problemi neurologici degenerativi. Già all’età di 2 anni ai bambini vengono diagnosticati lentiggini, pelle secca e ustioni”.
Ad oggi non esiste cura ma solo un’ estrema protezione dai raggi ultra violetti. Con i soldi raccolti saranno quindi acquistati cappellini, guanti, creme, rilevatori UV, pellicole ai vetri, tutto materiale a carico delle famiglie. Verrà poi finanziata la ricerca di una crema 100% ultra violetta.
“Il nostro scopo fondamentale è cercare una cura per non far vivere i bambini più al buio, ma alla luce, come tutti gli altri”, ha detto Gabriele Lovari che sta percorrendo questo viaggio in 22 tappe tra Italia, Svizzera, Francia e Inghilterra. In questi giorni si sta trovando in Francia, dove abbina le sue pedalate ad esperienze da turista. Attraversa paesi e campagne, conosce persone, alloggia in strutture lungo il percorso, racconta a chi incontra per strada la sua esperienza e gli obiettivi di questo lungo viaggio. Gabriele sta per lasciare il paese d’oltralpe e nelle prossime ore arriverà in Inghilterra per l’ultimo step. Domani infatti da Calais raggiungerà Canterbury, 100 km che gli consentiranno di raggiungere l’isola Britannica. Il tour andrà avanti fino al 27 giugno. Siamo quindi arrivati quasi al termine di questa entusiasmante avventura.

Marco Corsi
Direttore Responsabile