giovedì, Febbraio 2, 2023

Torna un classico dell’estate valdarnese. Al via la 18° edizione del festival Orientoccidente

Il Festival Orientoccidente, uno degli appuntamenti più importanti dell’estate Toscana, è arrivato alla diciottesima edizione. Si svolge, fra luglio e agosto, nei comuni del Valdarno Aretino e Fiorentino ed è organizzato dalla Cooperativa Materiali Sonori e dai comuni coinvolti. E’ il festival delle culture musicali che si confrontano: memoria, tradizioni in movimento, innovazione creativa. La programmazione è orientata verso le musiche del mondo e la canzone d’autore ed è una manifestazione multidisciplinare (musica, teatro, letteratura e cinema con la rassegna di film in pellicola “La nostra memoria inquieta” dedicata quest’anno a Ridley Scott a San Giovanni Valdanro) che si rivolge a differenti generazioni, proponendo appuntamenti popolari e nuovi linguaggi, nell’intreccio di discipline diverse: culture e musiche migranti e per la pace.

Dopo varie anteprime (Chris Jagger, Edlynn & Le Corde, l’ensemble di Arlo Bigazzi con Stefano Donato, l’iniziativa per ricordare Giovanni Falcone, il progetto multietnico e di inclusione Samedi), com’è tradizione il festival inizierà il 4 luglio al Castelnuovo in Avane (Cavriglia) con “Sopra i tetti di Firenze” di Riccardo Tesi, Giuditta Scorcelletti e Maurizio Geri e poi, fra gli eventi più rilevanti, segnaliamo Piazza dei Popoli a Pontassieve con Pino Bertelli, Adanze, Luigi Lullo Mosso in “Il Mototrabbasso”, l’ensemble vocale Lgbtqia+ Choreos (6- 7-8/7); il richiestissimo ritorno di Nada Malanima in duo a San Giovanni Valdarno (11/7); Letizia Fuochi e poi Salvatore Meccio e Andrea Bigalli a Terranuova Bracciolini (19/7) in una serata per ricordare il trentesimo anniversario dell’attentato di via D’Amelio; “All’Alba nella Vigna” con il violinista Marco Gallenga a Traiana /23/7); il grande concerto di Bandabardò & Cisco con il loro “Non fa paura tour” a San Giovanni Valdarno (25/7); Racconti dell’acqua e dell’aria a cura di Enzo Brogi a Loro Ciuffenna (29/7); i trascinanti Los Cumbieros Galacticos (Cuba, Argentina, Italia) ad Ambra (2/8); Bob Corn (cioè Tiziano Sgarbi visto anche nella serie “Bangla”) sulle rive del torrente Ciuffenna (3/8); Adrian Kaye a Reggello (6/8); Paolo Ciampi e il suo libro sugli Etruschi (24/8) e le “Frequenze Fiorentine” di Bruno Casini (31/8) presso Perlamora a Figline Valdarno e a Villa Barberino a Meleto; il poeta Franco Arminio e “La cura dello sguardo” a Bucine (30/8); la collaborazione con Diesis Teatrango (23/7 e 31/7) per il Palco Fluviale lungo la Valle dell’Ambra.

 

Lapo Verniani
Lapo Verniani
Redattore