lunedì, Agosto 15, 2022

Lettera a Draghi e polemiche in consiglio comunale. La posizione del Pd di Montevarchi

Il Partito Democratico di Montevarchi è intervenuto sulle ultime polemiche in consiglio comunale e sulla lettera che i sindaci hanno inviato a sostegno di Mario Draghi, un gesto che ha fatto discutere. Riguardo a quanto accaduto nel massimo parlamentino cittadino, il Pd ha ricordato che fare delle interrogazioni è nelle facoltà di tutti i consiglieri comunali, sia di maggioranza che di opposizione, funziona così in una democrazia.
“La domanda che era stata rivolta all’assessore della commissione pari opportunità Sandra Nocentini – ha spiegato – era riguardo una sua presa di posizione sul comunicato del movimento politico di maggioranza Prima Montevarchi in merito alla categoria LGBT. Aspettiamo anche una risposta (ancora non arrivata) da parte del primo cittadino, su rispetto e diritti non si può tergiversare”.
In merito la lettera su Draghi, il Partito Democratico ha ricordato che è stata firmata anche da tanti sindaci del centrodestra. Solo per citarne alcuni Bucci a Genova, Brugnaro a Venezia, Pardini a Lucca o anche Ghinelli nella vicina Arezzo.
“Chi si è opposto, nella maggioranza dei casi, era nelle fila della Meloni, infatti proprio ad Arezzo, Ghinelli è stato ripreso da Fratelli d’Italia, partito della sua maggioranza – ha detto il gruppo consiliare del Pd – Il dubbio ci viene. Anche se capiamo che non ci sia nessuna paura da parte dell’amministrazione per il rischio di vedere sfumati i fondi del PNRR, dato che ad oggi purtroppo risulta pervenuto poco e nulla alla nostra città.
Forse non c’è volontà di migliorarla, dato che si hanno altri obiettivi.
Non si amministra con gli eventi, si amministra con i progetti per una città nuova: dov’è la Montevarchi Beach promessa per quest’estate? E il famoso outlet nel centro storico? Per non parlare della questione sicurezza.
Questi proclami durano un mese e poi svaniscono, noi siamo per le azioni concrete”.
“Ma i nostri cittadini rimangono qua e si meritano una Montevarchi diversa, certamente più seria, sicura e attrattiva rispetto al comunicato che abbiamo letto questa mattina”, ha concluso il Partito Democratico.

Marco Corsi
Direttore Responsabile