lunedì, Agosto 15, 2022

San Giovanni. L’assessore Pellegrini fa il punto sui lavori pubblici. Regionale 69 e attraversamenti pedonali

Asfaltature, messa in sicurezza delle strade, attraversamenti pedonali. A San Giovanni estate di cantieri, a partire da quello sulla Regionale 69. L’assessore ai lavori pubblici Francesco Pellegrini ha fatto il punto della situazione. Dopo il nuovo manto stradale in via Fermi, snodo di grande importanza nell’area peep a sud della città per un importo dei lavori di 135 mila euro, si è passati a via Peruzzi, arteria di accesso al centro storico per chi proviene da nord, per un investimento di 170 mila euro. Attualmente è in corso l’intervento principale, l’asfaltatura straordinaria della Sr 69. Iniziato lunedì 1 agosto dal tratto a sud al confine con Montevarchi, proseguirà fino alla rotatoria di via Maestri del lavoro questa prima settimana di agosto per poi riprendere il 20 agosto con l’asfaltatura del tratto centrale (dalla nuova rotonda di via Maestri del lavoro fino al ponte Ipazia) e successivamente nel tratto a nord dal ponte Pertini al confine comunale. Un intervento considerevole da 900 mila euro. L’investimento complessivo sulle asfaltature è di 1 milione e 205mila euro. “Questi interventi – ha detto Pellegrini – sono il proseguimento di un lavoro iniziato dall’Amministrazione con il precedente accordo quadro che ha visto, nel corso delle passate annualità, una spesa di 300 mila euro per il rifacimento di strade e marciapiedi sul territorio comunale che, se sommati agli ultimi lavori, portano ad un impiego di risorse di oltre 1 milione e mezzo di euro. A questi si aggiungono gli investimenti per la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali del 2020 che saranno implementati con 9 nuovi attraversamenti pedonali per un ulteriore investimento di 150mila euro cofinanziato dalla Regione Toscana. Le opere – ha aggiunto l’assessore – inizieranno nel mese di settembre. Un piano di interventi, quello sulle infrastrutture stradali, che, insieme agli interventi sulla rete di mobilità ciclopedonale (ciclopista dell’Arno in fase di realizzazione, ciclopista del Chianti in fase di gara e intervento per la messa in sicurezza di viale Gramsci che andrà in gara entro l’anno), delinea un piano sul territorio finalizzato non solo alla manutenzione ma anche e soprattutto alla messa in sicurezza delle strade”.