mercoledì, Ottobre 5, 2022

Sammezzano. Cristiano Benucci: “Tardiva e inutile la passeggiata elettorale di Fratelli d’Italia”

Dopo la recente visita di una delegazione di Fratelli d’Italia al Castello di Sammezzano, il consigliere regionale del Pd Cristiano Benucci è intervenuto, definendo inutile quella che ha definito una “passeggiata elettorale”, in quanto la sua interrogazione presentata a maggio ha già dato i primi risultati. Benucci ha annunciato che ci sono impegni chiari, con lavori dettagliati, indispensabili ed indifferibili, che dovranno essere improntati alla massima conservazione dei beni di valore storico, architettonico ed ambientale vincolati. E tutto è contenuto in una lettera con cui nei giorni scorsi la proprietà del Castello di Sammezzano ha scritto alla Regione dopo l’interrogazione urgente presentata dal consigliere Pd la primavera scorsa.
“Ho letto con piacere – ha spiegato Benucci – che anche i candidati di Fratelli d’Italia e il loro capogruppo in Regione, svegliati dalla “campanella” della campagna elettorale, hanno improvvisato un sopralluogo a Sammezzano riprendendo parte della mia interrogazione del maggio scorso dove chiedevo una risposta da parte di tutti gli attori in campo per la salvaguardia di un bene unico e prezioso per tutto il territorio regionale e nazionale. Quello che gli estemporanei visitatori elettorali del Castello non sanno – ha aggiunto – è che l’impegno con cui da anni ci battiamo per la salvaguardia del castello, insieme a tanti cittadini e associazioni, ha portato un primo frutto. E’ arrivata nei giorni scorsi alla Regione una lettera con cui la proprietà dimostra formalmente un primo e fondamentale passo verso la salvaguardia del maniero, con l’incarico per la realizzazione di tutta una serie di progetti funzionali alla conservazione del bene”.
“Teniamo fuori Sammezzano dalla campagna elettorale – ha concluso il consigliere Pd – perché come tutti sanno si tratta di una questione complessa che non è mai stata oggetto di blocchi burocratici e non c’è cosa peggiore che cercare di banalizzare questioni complesse. Ad oggi c’è solo da capire quali siano le intenzioni della società, ma auspico, ancora una volta, che si possa lavorare insieme per giungere finalmente al recupero globale del Castello e del Parco di Sammezzano, con la collaborazione di tutti i soggetti che vogliano conseguire il risultato finale del recupero del bene, non di chi cerca solo qualche voto in più”.

Marco Corsi
Direttore Responsabile