mercoledì, Ottobre 5, 2022

Silvia Chiassai Martini e i disagi dei pendolari: “La Regione agisca alla svelta”

“Sono mesi che ricevo continue segnalazioni di cittadini esausti per gli insostenibili e continui ritardi, cancellazioni e carrozze strapiene che rendono impossibile lo spostamento quotidiano con il treno per raggiungere i luoghi di lavoro e di studio. Nel più assordante silenzio del territorio, ritengo che sia giunto il momento di dire basta a questi disagi che, oltre a confermare la qualità scadente del servizio ferroviario, minano la qualità della vita delle persone”.
Lo ha detto il sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini in merito ai disagi che stanno subendo i viaggiatori, molti dei quali valdarnesi, che raggiungono in particolar modo Firenze per lavoro o per motivi di studio. “E’ una Regione, la nostra, lontana dai cittadini, che non si è mai attivata a trovare una soluzione definitiva alle criticità riscontrate, malgrado anni e anni di promesse disattese”, ha tuonato Chiassai, che si è chiesta in che modo gli amministratori regionali e i rappresentanti politici di maggioranza possano promuovere la necessità di diminuire l’uso sistematico delle auto ricorrendo a una mobilità alternativa e sostenibile, se non riescono neppure a garantire il funzionamento e la puntualità dei treni sulle tratte maggiormente utilizzate. “In attesa dei roboanti progetti di potenziamento delle linee ferroviarie, puntualmente tirati fuori in campagna elettorale – ha concluso il sindaco – la Regione agisca al più presto su Trenitalia e RFI per dare risposte certe e immediate ai pendolari del Valdarno e della provincia ponendo fine al loro incessante calvario, tutelando il diritto al lavoro e allo studio. La politica sia meno attenta al consenso e più al cittadino nel garantire l’efficienza dei servizi fondamentali alla routine quotidiana”.

Marco Corsi
Direttore Responsabile