lunedì, Novembre 28, 2022

Gara pirotecnica al Brilli Peri. Montevarchi-Fermana finisce 2-2

Una rete di Gennari in pieno recupero ha evitato al Montevarchi una sconfitta interna contro la Fermana che avrebbe avuto conseguenze più che negative, soprattutto dal punto di vista del morale. Non che il pareggio smuova più di tanto la classifica, tutt’altro, ma quantomeno ha evitato un capitombolo interno che sarebbe stato grave, alla luce di un vantaggio accumulato per molti minuti. I marchigiani, infatti, erano riusciti a rimontare e a ribaltare la gara. Dopo un primo tempo tutto sommato discreto, la formazione valdarnese, orfana anche oggi di Roberto Malotti, ancora convalescente, è calata nella ripresa. La concomitante vittoria dell’Alessandria con la Carrarese condanna attualmente il Montevarchi all’ultimo posto in classifica.
Parte forte la formazione valdarnese e dopo un solo minuto assist di Marcucci per Jallow che corre sul filo del fuorigioco ma si trova di fronte Nardi che riesce a deviare la palla in angolo. Gioca bene la squadra rosso blu e al 10′ colleziona un’altra palla goal con Giordani che riconquista la sfera dal limite dell’area e si invola verso la porta, ma non riesce la zampata vincente. Al 18′ è Amatucci a provare dalla distanza, la sfera termina fuori di pochissimo. Due minuti dopo primo pericolo per la porta aquilotta. Su calcio d’angolo colpo di testa pericolosissimo di Pellizzari, la palla termina in rete ma il direttore di gara annulla per un fallo in attacco. Il Montevarchi non si scompone e continua ad attaccare. Al 24′ cross preciso di Marcucci e colpo di testa di Giordani che impegna ancora una volta l’estremo difensore canarino. Ma 4 minuti dopo la squadra Marchigiana confeziona la palla gol più clamorosa dell’incontro. Misuraca serve Bunino che batte a rete da posizione favorevole. Rossi è superato, ma sulla linea di porta salva Gennari. Goal sbagliato goal subito. La legge del calcio è questa e il Montevarchi la mette in pratica in maniera perfetta al 38′. Angolo di Marcucci e colpo di testa di Giordani che solo soletto fredda il portiere giallo blu Nardi. È il primo gol dei rosso blu in questo campionato e il tempo si chiude con il vantaggio dell’Aquila.
Nella ripresa dopo tre minuti pericolosa la formazione ospite con Parodi che su azione susseguente a calcio d’angolo non trova la porta di poco. Attacca con più convinzione la Fermana che al 7′ confeziona un’altra occasione. Il colpo di testa di Fischaller costringe Rossi ad un super intervento. Il goal è nell’aria e arriva al 20′ quando Scorza, con una prodezza balistica, fulmina l’estremo difensore rossoblù dal limite dell’area. 1-1 e tutto da rifare per l’undici di Malotti che in questo secondo tempo trova difficoltà nel creare pericoli verso la porta avversaria mentre la rete del pareggio galvanizza i marchigiani che a nove minuti dal termine completano la rimonta. È Giandonato direttamente dalla bandierina a beffare Rossi. E il Montevarchi è sotto. L’assedio finale è dei rossoblu, con Alagna che in pieno recupero va ad un soffio dal pareggio in un paio di occasioni. Ma al quarto minuto di recupero è Gennari di testa, su cross di Kernezo, a riportare la sua squadra sul 2-2. Ed è giusto così.