mercoledì, Novembre 30, 2022

Ceccarelli realista. “Non sempre si può vincere e questa volta abbiamo perso”

“In politica, come nella vita, non sempre si può vincere e questa volta non abbiamo vinto”. È improntata al realismo l’analisi di Vincenzo Ceccarelli, candidato del centro sinistra alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale di Arezzo, sconfitto nella tornata elettorale di ieri dall’esponente del centro destra Tiziana Nisini. Ceccarelli, quindi, non andrà in Parlamento e continuerà la sua attività in consiglio regionale. “Voglio dire grazie a tutti coloro che ci hanno votato, che ci hanno sostenuto in questa campagna elettorale, che mi hanno chiesto di candidarmi, anche se le premesse non erano le migliori – ha detto – , il tutto reso più difficile non potendo contare sul supporto di una coalizione da “campo largo”, come questa legge elettorale avrebbe richiesto e a cui si era lavorato . E’ stata una campagna elettorale, come ho detto fin dal giorno in cui decisi di accettare questa candidatura, che non avevo messo in conto – ha proseguito Ceccarelli – . Ciò nonostante, come sono solito fare, mi sono gettato in questa impresa con tutta la passione possibile, insieme alla collega Roberta Casini, che è stata una compagna di viaggio brava e determinata. È stato bello e intenso come al solito incontrare tanta gente in così pochi giorni. Ci sarà tempo per le analisi e per comprendere fino in fondo il senso di questo voto – ha concluso – Per ora mi limito ad esprimervi la mia gratitudine e ad assicurarvi che sono già pronto a riprendere a pieno il mio percorso di consigliere regionale, con l’impegno di continuare a fare quello che so fare meglio: stare in mezzo alla gente, ascoltare e impegnarmi al massimo per cercare la soluzione ai problemi. Grazie di cuore”.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile