giovedì, Dicembre 1, 2022

Elezioni. Il Pd di San Giovanni. “Non possiamo ignorare spunti e criticità che affronteremo in assemblea”

Il Pd di San Giovanni, a 24 ore dal voto, ha commentato l’esito delle elezioni, premettendo che saranno molte le cose da dire e analizzare in una tornata elettorale che ha visto il Partito Democratico indiscutibilmente sconfitto a livello nazionale. Nel territorio, malgrado un risultato ben sopra la media sia nazionale che regionale che provinciale, il Pd sangiovannese non vuole e non può ignorare gli spunti e i punti critici che gli elettori hanno voluto evidenziare e che saranno affrontati prima di tutto in assemblea con gli iscritti e simpatizzanti.
“Il colpo peggiore per la nostra sezione – ha spiegato il segretario Andrea Romoli – rimarrà sicuramente la mancata elezione di Vincenzo Ceccarelli alla Camera dei Deputati, carica dalla quale avrebbe potuto continuare a portare avanti con ancora più forza le istanze del nostro territorio, come ha più e più volte dimostrato di saper fare ad ogni livello. A lui va il nostro sentito ringraziamento per essersi messo in gioco e aver combattuto con impegno e fino alla fine una battaglia che fin dall’inizio si profilava difficilissima. Ci consola la certezza che continuerà a svolgere un eccellente lavoro per San Giovanni e la provincia di Arezzo in Consiglio Regionale. Ringraziamo la cittadinanza per averci accordato ancora una volta la fiducia nel renderci primo partito a livello comunale, ci sforzeremo per aumentare ancora di più la fetta di Sangiovannesi che si riconosca nelle nostre battaglie e nelle nostre azioni”, ha concluso il Pd

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile